Cultura
Commenta

Premio letterario Senghor, l'amore
il tema, opere entro il 31 marzo

Le opere, che possono essere testi scritti, fumetti, video, corti o altro, devono pervenire entro il 31 marzo 2022; le categorie sono 1) testi scritti per ragazzi da 14 a 16 anni 2) testi scritti per ragazzi da 17 a 19 anni 3) fumetti ed altre opere per ragazzi da 14 a 19 anni

In foto Paolo Segalla, ideatore del concorso letterario e Arianna Novelli, che si occuperà delle letture

E’ confermato il Concorso “Premio Letterario Senghor”, nato nel 2019 e rimasto fermo nel 2020 e nel 2021 a causa del Covid.

L’iniziativa nasce dalla comunità volta al disagio minorile Senghor, sita in Vicoboneghisio, nelle persone di Paolo Segalla e Daniela Borini. Attualmente la comunità è chiusa ma è prossima alla riapertura grazie alla collaborazione con cooperativa sociale altamente professionale.

“Il leit-motiv è l’identità giovanile – spiega Segalla – in quanto la comunità Senghor si occupa di adolescenti che vivono il momento di transizione più delicato, in cui la persona affronta cambiamenti forti, spesso turbolenti e dolorosi, per arrivare ad una propria identità più matura e strutturata.

Il tema del concorso di questa edizione è l’amore fuori e dentro la coppia, per dare ai giovani la possibilità di raccontarsi e di aprirsi all’esterno rispetto alle loro emozioni, delusioni, gioie, dolori e aspettative nei riguardi del sentimento unico di cui non si può fare a meno. E sappiamo bene tutti quanto l’amore influisca nella vita di ognuno e quanto venga amplificato, sia in bene che in male, nell’età adolescenziale, quanto sia difficile a quell’età parlarne e gestire sé stessi e quanto facile invece sia farsi travolgere. Scriverne può quindi diventare un modo per guardarsi dentro, per conoscersi e riconoscersi, per lasciarsi andare e liberarsi dalle catene della paura e del non sentirsi adeguati. L’amore vissuto a quindici anni sconquassa e lascia segni talmente profondi che, seppur col sorriso, si ricordano finché ci è data la memoria.

Gli organizzatori, per affrontare la stesura dell’opera consigliano la lettura, non obbligatoria, di un libro di riferimento. Per questa edizione è stato scelto “Le Vite Nascoste dei Colori” di Laura Imai Messina, una bellissima storia d’amore tra due giovani, ambientata in Giappone.

Il concorso, aperto ai ragazzi tra i 14 e 19, è nazionale ed è rivolto ovviamente anche alle scuole; a Casalmaggiore hanno aderito Santa Chiara, Diotti e Polo Romani presso cui, rispettivamente il 15/02, il 19/02 e il 5/03, Arianna Novelli, brava ed istrionica attrice della Compagnia I Casalmattori, interpreterà per i ragazzi una lettura drammatizzata del libro di riferimento. Il progetto comprende a latere anche un corso di scrittura autobiografica tenuto, presso il Polo Romani, da Umberto Maiocchi, esperto in metodologie autobiografiche.

Le opere, che possono essere testi scritti, fumetti, video, corti o altro, devono pervenire entro il 31 marzo 2022; le categorie sono 1) testi scritti per ragazzi da 14 a 16 anni 2) testi scritti per ragazzi da 17 a 19 anni 3) fumetti ed altre opere per ragazzi da 14 a 19 anni. Una giuria qualificata valuterà le opere che verranno premiate come segue:

– premio in denaro di euro 200 per i primi classificati di ogni categoria
– una ceramica d’arte ad opera del maestro Vitale per i primi tre classificati di ogni categoria
– pubblicazione delle opere dei primi dieci classificati di ogni categoria

E’ una iniziativa importante, che parte un piccolo paese rivierasco per arrivare a tutti giovani d’ Italia, per dar loro voce, per dar loro ascolto e accompagnarli nella costruzione della propria identità.

Per ogni informazione concorsosenghor@gmail.com tel 3312800183

Aderiscono al progetto Comunità Senghor – Biblioteca Mortara – Cpmune di Casalmaggiore – Cooperativa Il Cerchio – Ceramicarte – Amurt.

Giovanna Anversa

© Riproduzione riservata
Commenti