Solidarietà
Commenta

San Martino d/A e la guerra:
"Ecco come dare una mano"

A parlare è il sindaco Alessio Renoldi, che aggiunge: "E’ ancora in fase di definizione invece l’eventuale accoglienza di profughi ucraini, da concordare con la Prefettura, la Questura, ATS e gli organi preposti. Vi terremo aggiornati".

“Molti cittadini ci chiedono cosa possiamo fare per aiutare i profughi ucraini in fuga dalla guerra. San Martino dall’Argine si è già mobilitato, ed ecco un volantino con le iniziative che sono state avviate dalla Caritas, dalle associazioni e dal volontariato: una raccolta di beni di prima necessità e di offerte. Una gran bella risposta del paese all’emergenza. Il volantino arriverà anche cartaceo nelle cassette postali”.

A parlare è il sindaco Alessio Renoldi, che aggiunge: “E’ ancora in fase di definizione invece l’eventuale accoglienza di profughi ucraini, da concordare con la Prefettura, la Questura, ATS e gli organi preposti. Vi terremo aggiornati. Possiamo però fin d’ora rendere pubbliche tutte le informazioni necessarie per la regolarizzazione dei profughi, e per l’assistenza sanitaria e scolastica, che si trovano SOLO sui siti istituzionali di Ministeri, Dipartimento di Protez. Civile e delle ATS territoriali, e le troviamo già in più lingue, ucraino compreso.

Ecco i link di riferimento per ogni argomento:
Informazioni generali per cittadini ucraini
Trasporti gratuiti per cittadini ucraini
Assistenza sanitaria per cittadini ucraini
Assistenza scolastica e psicologica per bambini ucraini

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti