Politica
I commenti sono chiusiCommenta

Marcaria, mozione sull'Ucraina
votata dall'intero consiglio

"Il Consiglio Comunale di Marcaria esprime la più ferma condanna per l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia e i bombardamenti delle città, avvenuti in spregio ad ogni regola del diritto internazionale per sottomettere uno stato sovrano"

Un ordine del giorno votato da tutto il Consiglio Comunale. Presentato dal capogruppo di maggioranza in comune a Marcaria, Davide Mortara e dal capogruppo di minoranza Roberto Coppiardi è stato approvato mercoledì sera in Consiglio Comunale. E’ relativo alla guerra in Ucraina.

L’ORDINE DEL GIORNO – “Il Consiglio Comunale di Marcaria esprime la più ferma condanna per l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia e i bombardamenti delle città, avvenuti in spregio ad ogni regola del diritto internazionale per sottomettere uno stato sovrano, rifiutando ogni tentativo d’intesa negoziale e minandola pace e la stabilità dell’Europa; chiede al Governo italiano, agli Stati membri e alle istituzioni dell’Unione Europea di impegnarsi in un’iniziativa di contrasto dell’aggressione assumendo le misure necessarie, entro la reazione della comunità internazionale che l’Onu deve garantire e con un ruolo attivo nelle alleanze difensive a partire dalla NATO, perché l’invasione sia fermata, l’Ucraina sia liberata e si possa tornare all’applicazione degli accordi di Minsk e al rispetto degli accordi di Helsinki, ribadendo il principio fondamentale dell’inviolabilità delle frontiere. Il Consiglio Comunale s’impegna a far sentire al popolo ucraino la reazione e la solidarietà dei cittadini italiani e la più forte condanna morale e politica di Putin e delle sue azioni di guerra; a creare ogni possibile mobilitazione contro l’aggressione russa, per la pace e la garanzia del diritto internazionale in concorso con le altre istituzioni locali e con la società civile che si oppone al sopruso e alla sfida portata alla democrazia e alla convivenza dei popoli“.

LE DICHIARAZIONI DI ROBERTO COPPIARDI – “Siamo soddisfatti che la proposta fatta al capogruppo di maggioranza Davide Mortara di firmare congiuntamente questo ordine del giorno sia stata accettata. La situazione oggi è molto grave ed è per questo che è importante condannare fermamente l’invasione dell’Ucraina da parte di Putin, un sopruso nei confronti di una nazione democratica. La proposta condivisa rappresenta la necessità di prendere una posizione chiara in un conflitto che fa sentire, già oggi, ripercussioni in tutta Europa. È nostro dovere agire e aprire le porte del nostro Comune ai profughi dell’Ucraina, fornendo loro cure e assistenza. Con questo ordine del giorno chiediamo al Governo di fare tutto ciò che è necessario affinché la guerra finisca al più presto, mentre noi faremo tutto ciò che è in nostro potere per far sentire al popolo ucraino la nostra solidarietà e la condanna morale e politica di Putin e delle sue azioni di guerra”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.