Sport
Commenta

Interflumina, 25 aprile dorato a
Modena tra mezzofondo e velocità

E intanto il prossimo mercoledì 11 maggio a Casalmaggiore si disputerà il Memorial "Mauro Zucchi" nel "Silver Meeting" della Fidal Lombarda.

E’ grande Interflumina sulle medie distanze così come nella velocità. A Modena in occasione del 43esimo Trofeo Liberazione Elmehdi Bouchouata di Bozzolo ha infatti trionfato davanti a 92 atleti, pur essendo soltanto al primo anno da Juniores, nei 1500 metri: il tempo di 3’52″92 testimonia un risultato di grandissimo spessore tecnico per l’atleta allenato da Liliana Stagnati.

Non solo: nei 400 metri Filippo Visioli di San Giovanni in Croce, confinato  nella 17esima serie non avendo corso ancora quest’anno quella distanza, ha ottenuto un probante 51″32 che, in vista della sua vera gara degli 800 metri, significa un viatico da protagonista per il prossimo mercoledì 11 maggio dove a Casalmaggiore si disputerà il Memorial “Mauro Zucchi” nel “Silver Meeting” della Fidal Lombarda.

Inoltre gli ostacolisti dell’Interflumina E’ Più Pomì hanno messo il loro sigillo: le gare riservate agli Junior e agli Allievi hanno visto infatti in entrambe le categorie la vittoria di due atleti in casacca azzurro verde. Randy Ohene Addo ha vinto con un tempo di spessore nazionale la gara dei 110 fermando il crono a 14″94 stabilendo il record di società e ottenendo ampiamente  il minimo per i tricolori.

Dopo il bell’inverno in sala, dove più volte si è migliorato, ecco che alla primissima gara della stagione all’aperto subito si è messo in mostra. Subito dopo di lui nella gara degli allievi ha vinto ampiamente il compagno d’allenamento Gabriel More che si è nettamente migliorato rispetto al tempo della passata stagione. Chiaramente anche per lui pass per i tricolori.

Sempre per gli ostacoli da segnalare il bel momento per tutto il gruppo seguito dal professor Gian Giacomo Contini. Sabato scorso ai provinciali della categoria cadetti nette le vittorie ottenute sugli 80 ostacoli da parte di Vittoria Kipre con 12″16 e da parte di Giuseppe Romano sui 100 ostacoli  con il netto primato 14″42. Per entrambi si tratta di risultati che li proiettano nei quartieri alti delle rispettive categorie in Lombardia.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti