Cronaca
Commenta

Nutrie, Vittime Caccia al TAR
contro comune di Gazzuolo

"Avevamo autorizzato dunque interventi di abbattimento delle nutrie da parte degli operatori abilitati dalla Provincia sino al 31 luglio”. Ora con questo ricorso viene richiesto di annullare l’ordinanza e di sospendere l’abbattimento, senza individuare altri metodi alternativi per risolvere il problema.

L’Associazione Vittime della Caccia ha presentato ricorso presso il tribunale amministrativo regionale per la regione Lombardia-Brescia contro l’ordinanza n. 4 emessa dal Sindaco del Comune di Gazzuolo in data 2 marzo 2022 avente ad oggetto l’abbattimento delle nutrie. E’ stato richiesto l’annullamento, previa sospensione degli effetti.

“Il provvedimento impugnato – precisa il il Sindaco Loris Contesini – era stato adottato nella forma dell’ordinanza contingibile ed urgente al fine di limitare i gravi danni causati dalla sovrabbondante presenza delle nutrie. La situazione sta diventando davvero preoccupante in materia di rischi idraulici e di danneggiamento alle coltivazioni. Ci preoccupa inoltre l’incolumità delle cose e soprattutto delle persone: gli animali, nel caso di abitazioni o altri edifici collocati nei pressi di corsi d’acqua, si avvicinano pericolosamente. Avevamo autorizzato dunque interventi di abbattimento delle nutrie da parte degli operatori abilitati dalla Provincia sino al 31 luglio”.

Ora con questo ricorso viene richiesto di annullare l’ordinanza e di sospendere l’abbattimento, senza individuare altri metodi alternativi per risolvere il problema.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti