Cronaca
Commenta

Cascina Pontirolo, domenica intenso
pomeriggio dedicato alle donne

L’ingresso sarà aperto liberamente a tutti (nel rispetto delle norme antipandemiche) e sarà anche la occasione, per i presenti, di poter ammirare le essenze arboree del parco botanico della Cascina Pontirolo ma anche le splendide opere d’arte realizzate, sui silos, ed in altri ambienti della storica cascina, dall’artista Michela Vicini di Vescovato

Dopo i recenti festeggiamenti tra fede, folclore, cultura ed arte in occasione della festa patronale di Santa Maria di Lamo, a Pontirolo Capredoni si parla di tematiche sociali e di problematiche legate al mondo delle donne. Temi di particolare attualità ed urgenza che Luana e Nunzia hanno voluto portare all’attenzione dell’opinione pubblica con un ciclo di incontri che si aprirà domenica, 15 maggio, nel suggestivo “teatro all’aperto” della Cascina Pontirolo. Tra i colori, la frescura e la pace del parco botanico creato, voluto e custodito da Luana Griffini Capelletti e dalla sua famiglia, alle 17, si aprirà l’iniziativa Dedicato a Viola, un pomeriggio tutto incentrato sulla questione femminile, aperto a tutti, patrocinato dal Comune di Piadena Drizzona e dall’Unità Pastorale di Piadena, Vho e Drizzona. Alle 17, ad aprire i lavori, sarà Annunciata Camisani (docente di lingua e letteratura straniera presso una scuola superiore e moglie dell’indimenticato giornalista Marco Bazzani) che introdurrà la giornata e presenterà il ciclo di incontri. Alle sue parole faranno seguito quelle di Lara Raffaini, direttrice del progetto SAI di Cremona, che parlerà degli aspetti metodologici di intervento sociale a favore di donne vittime di maltrattamento. Alle 17.45 sarà la volta dell’intervento di Sanaa Omari, esprerta in mediazione linguistica e servizi sociali, che tra le altre cose si soffermerà anche sulle problematiche legate alla immigrazione femminile e alla tratta delle donne dall’Africa. A chiudere questo primo incontro, di elevato valore sociale, morale e civico, sarà il parroco don Antonio Pezzetti. L’ingresso sarà aperto liberamente a tutti (nel rispetto delle norme antipandemiche) e sarà anche la occasione, per i presenti, di poter ammirare le essenze arboree del parco botanico della Cascina Pontirolo ma anche le splendide opere d’arte realizzate, sui silos, ed in altri ambienti della storica cascina, dall’artista Michela Vicini di Vescovato.

Eremita del Po, Paolo Panni

© Riproduzione riservata
Commenti