Chiesa
I commenti sono chiusiCommenta

Bozzolo, cresime e comunioni: e
un grazie va anche al sagrestano

Non è riuscita invece a terminare i ringraziamenti per la voce interrotta da un evidente singhiozzo Suor Gabri nel dire alla comunità di Bozzolo che quello era l’ultimo saluto confermando la partenza dei tutte le religiose al termine dell’anno scolastico

Un gran numero di genitori, nonni, parenti e conoscenti ha partecipato alla cerimonia per la Cresima e la Prima Comunione dei rispettivi bambini in chiesa a Bozzolo. Un evento che ha avuto due distinti momenti, il primo sabato pomeriggio con l’intervento del delegato del Vescovo di Cremona e il secondo domenica durante la Santa Messa delle 10.30 officiata contemporaneamente dal Vicario don Nicola e dal parroco don Luigi. Doppia anche l’omelia per sottolineare l’importanza della prima somministrazione dell’Eucarestia ad una ventina di ragazzi delle scuole medie. Ha esordito don Luigi per riportare, anche se sinteticamente ma con determinazione, il discorso sui ragazzi che negli ultimi tempi hanno creato disordini e atti di vandalismo in paese. “Ricordatevi bene che questi sono prima di tutto figli vostri e anche miei, non volendo sottrarmi neppure io ad alcun tipo di responsabilità” ha sottolineato il parroco come per sollecitare una ferma e seria presa di coscienza da parte di tutti. Subito dopo don Nicola ha sottolineato il grande atto costituito dalla partecipazione alla mensa divina con la grazia di poter ricevere il corpo di Cristo. Chiedendosi poi, come in una specie di scommessa, quanti di quei ragazzi e adolescenti si sarebbero rivisti in chiesa nelle domeniche successive raccomandando la continuazione e il mantenimento di quella partecipazione ai riti festivi che non dovevano rappresentare un obbligo forzoso ne un fastidio ma la gioia di ritrovarsi tutti insieme davanti a Colui che si era fatto Uomo sacrificandosi sulla Croce per espiare i peccati dell’umanità. In conclusione è stata letta la lettera delle catechiste per assicurare i genitori e le famiglie di aver trovato un terreno fertile nei loro ragazzi conviute che il seme inserito in ciascuno di loro avrebbe germogliato buoni frutti in futuro. Non è riuscita invece a terminare i ringraziamenti per la voce interrotta da un evidente singhiozzo Suor Gabri nel dire alla comunità di Bozzolo che quello era l’ultimo saluto confermando la partenza dei tutte le religiose al termine dell’anno scolastico. Un applauso don Luigi poi l’ha chiesto per il sagrestano Stefano “ la cui figura non appare mai ma il cui ruolo è importantissimo e fondamentale”.

Ros Pis

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.