Cronaca
Commenta

ARTvocacy, Fondazione Comunità
Mantovana finanzia Viadana

Con ARTvocacy®, l'arte entra soprattutto nella scuola e nella comunità non per insegnare, ma per allenare i partecipanti all'approccio creativo. L'arte diventa il PONTE tra il mondo dei bambini e ragazzi e gli adulti di riferimento (insegnanti, dirigenti, genitori) con l'obiettivo di potenziare la relazione educativa

Grazie al Fondo Povertà la Fondazione Comunità Mantovana Onlus ha erogato un significativo contributo a sostegno di “Educare educandosi” che permetterà, tra il mese di giugno e luglio di organizzare un nuovo percorso formativo dedicato all’ARTvocacy a favore di operatori dei centri estivi e parrocchiali, artisti, educatori e insegnati dell’ambito sociale Oglio-Po.

Dopo il positivo e significativo riscontro del primo ciclo di incontri svolti tra aprile e maggio presso il Teatro di Pomponesco, saranno organizzati quattro nuovi laboratori presso il Centro Family Coaching di Viadana che ha sede nell’ex Oratorio di San Pietro di Viadana.

Con ARTvocacy®, l’arte entra soprattutto nella scuola e nella comunità non per insegnare, ma per allenare i partecipanti all’approccio creativo. L’arte diventa il PONTE tra il mondo dei bambini e ragazzi e gli adulti di riferimento (insegnanti, dirigenti, genitori) con l’obiettivo di potenziare la relazione educativa.

Riassumendo per punti, ARTvocacy® nasce dall’intersezione di quattro finalità:

  • DARE VOCE attraverso l’arte;
  • DARE FORMA alla relazione pedagogica che legittima l’intervento;
  • Promuovere l’ORIENTAMENTO ATTITUDINALE del minore;
  • Muovere alla PARTECIPAZIONE.

Il percorso formativo si propone di fornire ai partecipanti gli strumenti per:

  • Costruire percorsi in cui i minori siano autori di contenuto, potenziandone le capacità espressive;
  • Rafforzare la relazione spazio educativo – famiglia – territorio, dando voce alle istanze e ai bisogni dei minori, attraverso i linguaggi artistici.

Quattro gli appuntamenti in programma:

3 GIUGNO – Ore 10 – 14 – IO (DENTRO DI ME)-LABORATORIO DI FOTOGRAFIA – Stimoli visivi e osservazione interiore per dare forma alle emozioni

11 GIUGNO – Ore 10 – 13 – NOI (INSIEME A)-LABORATORIO DI DRAMMATURGIA – Partire dalla letteratura e dal “glossario della bellezza”, per arrivare alla scrittura di un testo collettivo. Ore 14 – 17 – L’AMBIENTE (L’INFLUENZA DI)/LABORATORIO DI COSTRUZIONE. Confronto, osservazione e immaginazione per riflettere sulla relazione tra noi e quello che ci circonda.

18 GIUGNO – Ore 10 – 14 – LA CURA DEL NARRARE/LABORATORIO DI NARRAZIONE. Il diario di bordo come output di laboratorio, spazio dove immaginare e parole si combinano per racconta-re l’esperienza educativa

9 LUGLIO – Ore 10 – 17 – INCONTRO COLLETTIVO – Momento collettivo di restituzione delle progettazioni di ARTvocacy realizzate Gli incontri saranno tenuti da ForMattArt, ente accreditato MIUR per il Piano delle ARTI per Teatro, Arti performative e Arti visive che vanta una lunga esperienza in attività finalizzate alla trasformazione dei con-testi di fragilità sociale attraverso attività artistiche, ArtEducative, culturali, formative, favorendo la costru-zione di reti aperte di soggetti pubblici e privati. Per partecipare è necessario inviare il modulo di iscrizione alla email agenziaperlafamiglia@consociale.it.

Si segnala che alla fine di ogni giornata formativa verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti