Cronaca
Commenta

Addio al Cavalier Romanini,
già amministratore e sindacalista

“Siamo tutti colpiti dalla perdita di un amico speciale - ha commentato il sindaco di Bozzolo Giuseppe Torchio - che aveva fatto della frequentazione amica, leale, ospitale e solidale l’elemento unitivo di un gruppo affiatato e ben coeso".

Un nome e una garanzia. Si potrebbe iniziare cosi a descrivere la figura del cavalier Gennaro Romanini spentosi in un letto della Fondazione Aragona di San Giovanni in Croce con i funerali a Villanova venerdi mattina alle 10. Uomo dalla integrità morale indiscussa ha speso la sua lunga esistenza, oltre che per la famiglia, a favore della collettività dando ampia disponibilità a livello politico locale. Nonostante la differenza d’età l’attuale sindaco di Rivarolo del Re Luca Zanichelli lo ricorda con profondo rispetto e considerazione “Una persona molto conosciuta e apprezzata per l’impegno e la dedizione al lavoro partecipando negli anni passati alla vita politico amministrativa del paese.Una brava persona ,onesta, con lo stile di quei personaggi di vecchio stampo che incontravi sempre con il sorriso sulle labbra.Figure che hanno fatto la storia del nostro territorio e che purtroppo, una alla volta ci stanno lasciando creando un vuoto in tutti noi.”

Un ricordo personale e politico anche da parte del dottor Clemente Attolini che a Rivarolo del Re ha ricoperto il ruolo di Sindaco per un lunghissimo periodo. ”Il cavalier Romanini è stato al mio fianco per venti anni,dal ‘75 al ‘95, occupandosi prevalentemente delle questioni relativi alla frazione di Villanova. Uomo di grande onesta e serietà con lui vicino non era difficile amministrare il paese proprio per merito delle sue conoscenze sulle questioni locali, per il rapporto che aveva con la gente e grazie sopratutto alla sua dedizione e disponibilità che non erano mai venute meno. Sicuramente con lui la nostra comunità perde una grande persona”.

A ricordarlo anche il sindaco di Bozzolo Giuseppe Torchio: “Siamo tutti colpiti dalla perdita di un amico speciale che aveva fatto della frequentazione amica, leale, ospitale e solidale l’elemento unitivo di un gruppo affiatato e ben coeso. Di Gennaro ci mancherà il tratto di disponibilità affettuosa e senza falsi scopi, la schiettezza e l’impegno a costruire relazioni che sopravvivono a questo incidente di percorso ed occupano la memoria di quanti hanno avuto la fortuna di conoscerlo. Gennaro è un gigante nel campo degli affetti. Un abbraccio forte a Te ed a tutta la famiglia”.

Amministratore e sindacalista della Fim CISL oltre che politico di grande intuito, Romanini lascia la moglie Rosanna, la figlia Veronica, la nipote Clara, la sorella Germana con Giuseppe, i cognati e parenti tutti.

I funerali si svolgeranno venerdì 27 maggio alle ore 10 a Villanova, partendo dall’abitazione di via Marconi per la chiesa Parrocchiale, poi al cimitero di Vicoboneghisio. La famiglia ringrazia la dottoressa Luigia Lena e il personale della Fondazione Aragona per le cure prestate, chiedendo di evolvere eventuali offerte alla Parrocchia di Villanova.

Ros Pis

© Riproduzione riservata
Commenti