Cronaca
Commenta

Cappella, 82enne cade al cimitero e
si rompe il femore a causa di un cavo

"Mio papà ha più volte segnalato la cosa, ma nessuno lo ha ascoltato. Ora è in ospedale, e ne avrà per tanto tempo. E per fortuna non ha battuto la testa cadendo, se no magari avremmo parlato d'altro. I nostri anziani vanno al cimitero, Cappella come gli altri è frequentato. Dovrebbe essere un luogo il più possibile sicuro, soprattutto per gli anziani che lo frequentano, e a volte non lo è"

“Mio papà ha problemi ad una spalla, due costole rotte ed è stato operato al femore. Ne avrà per tanto tempo”. E’ arrabbiata la figlia di P.P., 82 anni, che sabato scorso si è fatto male inciampando e cadendo nei pressi della cappella di famiglia del cimitero di Cappella. Causa della caduta un manufatto che non dovrebbe essere lì, già peraltro segnalato più volte dallo stesso anziano. “Sabato pomeriggio come sempre mio padre si è recato al cimitero – ci racconta la figlia – ha pulito dalle foglie secche le vicinanze della tomba di famiglia e poi è andato a prendere l’innaffiatoio per innaffiare i fiori. Quando si è trovato vicino a quel tubo, ha messo il piede tra tubo e fili, ed è caduto”. L’uomo era in compagnia della moglie: la caduta è stata pesante. Dal vicino bar ACLI (che è ubicato dall’altra parte della strada dove sorge il cimitero) sono partiti i primi soccorsi. A prendersi carico poi dell’uomo un’ambulanza che lo ha portato in ospedale. “Non è possibile – conclude la figlia di P.P. – che ci si debba fare male all’interno di un cimitero per un tubo con dei fili elettrici esterni avvolti nel nastro isolante. Mio papà ha più volte segnalato la cosa, ma nessuno lo ha ascoltato. Ora è in ospedale, e ne avrà per tanto tempo. E per fortuna non ha battuto la testa cadendo, se no magari avremmo parlato d’altro. I nostri anziani vanno al cimitero, Cappella come gli altri è frequentato. Dovrebbe essere un luogo il più possibile sicuro, soprattutto per gli anziani che lo frequentano, e a volte non lo è”.

N.C.

© Riproduzione riservata
Commenti