Cronaca
I commenti sono chiusiCommenta

Raddoppio, no a richieste "viabilistiche"
dei comuni: "C'è amarezza"

A parlarne è il sindaco di Bozzolo Giuseppe Torchio, interessato proprio da queste modifiche a questo punto mancate, così come Calvatone, Tornata e probabilmente la stessa Piadena Drizzona. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

Per il progetto di raddoppio ferroviario Mantova-Cremona-Milano, nel tratto da Mantova a Piadena Drizzona non sono positivi gli aggiornamenti che il commissario straordinario dell’opera Chiara De Gregorio ha fornito nel pomeriggio di giovedì ai sindaci.

Brutte notizie infatti per le speranze dei comuni circa le cosiddette opere compensative, ossia la possibilità di rivedere la viabilità stradale legata alla realizzazione del raddoppio con buona parte delle proposte dei territori rigettate da RFI.

A parlarne è il sindaco di Bozzolo Giuseppe Torchio, interessato proprio da queste modifiche a questo punto mancate, così come Calvatone, Tornata e probabilmente la stessa Piadena Drizzona.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.