Cronaca
Commenta

40 anni di raduno a Eygliers: la FICT
premia con una targa Gengis Pirovano

La Federazione parla di primi 40 anni, e non è un azzardo. Perché il Gengis, in quelle montagne, dietro quei fornelli e su quei fiumi ci sarà sempre. Ad accogliere chiunque arrivi con un bel piatto (spesso due in uno) di pasta ed un bicchiere (anche qui la misura è per difetto) di vino

E’ ad Eygliers, nelle alte alpi francesi, Arcangelo Gengis Pirovano. Non è più il presidente della FICT (Federazione Italiana Canoa Turistica) da anni ormai, ma il suo impegno per il raduno estivo dei canoisti non è mai venuto meno. Come non è mai venuto meno il suo amore per i fiumi e la canoa. Qualche acciacco in più, qualche protagonista in meno negli anni. Amici che se ne vanno, e alcuni per sempre, per fiumi sconosciuti. Ma lui è rimasto, inossidabile, punto di riferimento per una vacanza alternativa, in un luogo in cui non si va solo in canoa ma si vive un’esperienza davvero intensa. La garanzia è che lui c’è, per tutte le esigenze e per risolvere quasi tutti i problemi e l’altra che ad Eygliers nessuno è mai morto di fame. Al fornello c’è lui, e poco importa quanti siano poi alla sera a ritrovarsi al tavolo. Cibo ce ne è sempre per tutti. E pure da bere non manca mai. In questo raduno la Federazione ha voluto lasciargli un riconoscimento per i 40 anni di attività. Un riconoscimento strameritato: “Ad Arcangelo Pirovano (Gengis) dalla Federazione Italiana Canoa Turistica per i primi 40 anni di appassionato lavoro a servizio di tutti i canoisti del raduno internazionale estivo di Eygliers (1982-2022)“. La Federazione parla di primi 40 anni, e non è un azzardo. Perché il Gengis, in quelle montagne, dietro quei fornelli e su quei fiumi ci sarà sempre. Ad accogliere chiunque arrivi con un bel piatto (spesso due in uno) di pasta ed un bicchiere (anche qui la misura è per difetto) di vino. A fare in modo che tutto vada bene. Buona vita Gengis: per i tuoi primi 40 anni di raduno e per i prossimi 40.

N.C.

© Riproduzione riservata
Commenti