Cultura
I commenti sono chiusiCommenta

A Laura Righi, anima artistica,
il premio "Torrigiano dell'anno" 2022

Pianista e anima artistica, Righi ha pubblicato sin qui già sette pubblicazioni, tutte nate tra il 2016 e il 2022. Ricordiamo “Cioccolatini di carta”, “Emozioni riverberi”, “Francobolli di luce”, “Lo scacco è matto!”, “Basso continuo”, “Professione Hacker” e infine “Mezzoforte”, che è dedicato al dialetto di Casalmaggiore.

Il momento clou delle celebrazioni del Ferragosto in Villa a Torre de’ Picenardi, come al solito, è stato l’assegnazione dell’onorificenza di “Torrigiano dell’anno”, decisa dalla Pro Loco che organizza l’evento. Quest’anno la nomination è toccata a Laura Righi, 55 anni, che ha all’attivo diverse raccolte di poesie (sia in italiano che in dialetto casalasco) e che è originaria della Bassa Reggiana ma proprio a Torre de’ Picenardi vive da diversi anni.

Durante la serata di Ferragosto, animata dalla musica dei SettesOtto, Laura Righi è stata chiamata sul palco di Villa Sommi Picenardi per la premiazione. Pianista e anima artistica, Righi ha pubblicato sin qui già sette pubblicazioni, tutte nate tra il 2016 e il 2022. Ricordiamo “Cioccolatini di carta”, “Emozioni riverberi”, “Francobolli di luce”, “Lo scacco è matto!”, “Basso continuo”, “Professione Hacker” e infine “Mezzoforte”, che è dedicato al dialetto di Casalmaggiore.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.