Salute
Commenta

Tessera sanitaria senza
microchip, ecco cosa fare

Per continuare a usufruire dei servizi digitali della Pubblica Amministrazione, il Ministero ha stabilito che fino al 31 dicembre 2023 sarà possibile continuare ad utilizzare la tessera sanitaria scaduta con microchip.

In questi giorni molti cittadini stanno ricevendo la nuova Tessera Sanitaria-Carta Nazionale dei Servizi (TS-CNS) per sostituire quella in scadenza o appena scaduta. La nuova tessera, inviata direttamente dal Ministero dell’Economia e delle finanze – attraverso l’Agenzia delle Entrate- è priva di microchip, a causa dell’attuale difficoltà a reperire sul mercato le componenti necessarie alla sua fabbricazione.

Questa nuova versione è pertanto utilizzabile solo come Codice Fiscale e Tessera Europea Assistenza Malattia. Perde quindi le funzioni utili per l’identificazione, l’autenticazione online e la firma elettronica avanzata, per i rapporti con le Pubbliche Amministrazioni.

Per continuare a usufruire dei servizi digitali della Pubblica Amministrazione, il Ministero ha stabilito che fino al 31 dicembre 2023 sarà possibile continuare ad utilizzare la tessera sanitaria scaduta con microchip.

Prima della data di scadenza della tessera sanitaria in tuo possesso, è necessario chiedere l’estensione del certificato di autenticazione. A breve, sul portale del Sistema Tessera Sanitaria saranno pubblicate le modalità, consultabili a questo link https://sistemats1.sanita.finanze.it/ e sarà possibile quindi prorogare le funzionalità abituali.

Per accedere alla procedura è necessario essere in possesso del codice PIN.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti