Cronaca
Commenta

Viadana Carrobbio, amministrazione
dispiaciuta, ditta non è stata nei tempi

Rossella Bacchi, assessore: "Siamo consapevoli del disagio arrecato alle famiglie visto il poco preavviso con cui è stato possibile comunicare lo slittamento, ma la priorità di tutti è andata verso la tutela dei bambini che frequentano la scuola di Carrobbio”

L’amministrazione comunale è dispiaciuta per i disguidi relativi alla partenza del nuovo anno scolastico presso la scuola dell’infanzia di Carrobbio. Si tratta di un problema di ritardi da parte della ditta deputata ai lavori che doveva, secondo il cronoprogramma, terminare in tempo utile, ma che avanza ancora qualche lavoro di finitura e ha fatto sì che l’ufficio tecnico comunale e l’ufficio scuola, in accordo con la direzione didattica e il corpo docenti, abbiano deciso congiuntamente di posticipare la riapertura di una settimana per riconsegnare una scuola completamente in sicurezza.

L’inconveniente è conseguente ai lavori di installazione del nuovo impianto antincendio, un’opera facente parte di un più grande piano di investimenti relativi al plesso di Carrobbio per il quale negli ultimi due anni sono stati investiti da parte dell’amministrazione comunale circa 450mila euro per rinnovare l’intera struttura: nel 2021 sono stati fatti interventi sui serramenti, consolidamenti al tetto e alla facciata per circa 230.000 euro. Quest’anno sono stati investiti 175.000 euro per i lavori antincendio e 25.000 euro per l’installazione dei giochi esterni. I disguidi ci sono stati, benché non fossero previsti, ma l’intento al termine dei lavori è di consegnare una scuola rinnovata e ammodernata.

“Come ufficio scolastico – afferma l’assessore Rossella Bacchi – venerdì abbiamo effettuato il sopralluogo insieme al R.U.P. Rocco Tenca e alla dirigente scolastica Mariella Ceccarelli. In accordo con quest’ultima e con il corpo docenti, dopo aver appurato che a causa dei ritardi causati dall’impresa appaltatrice sarebbe servito qualche giorno in più per mettere in sicurezza la scuola e consentire al personale di sistemare gli spazi, abbiamo stabilito di rinviare di una settimana. Siamo consapevoli del disagio arrecato alle famiglie visto il poco preavviso con cui è stato possibile comunicare lo slittamento, ma la priorità di tutti è andata verso la tutela dei bambini che frequentano la scuola di Carrobbio”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti