Feste e turismo
Commenta

Progetto Bike friendly del GAL Oglio
Po, al via il Bike Tour dell’Oglio

Il Bike Tour dell’Oglio è la concretizzazione di una comunione d'intenti espressa dal GAL Oglio Po e dal Parco Oglio Sud, fra il Pubblico ed il Privato per favorire la costruzione e la realizzazione di un evento da riproporre negli anni a venire per accogliere un turista sempre più desideroso di esperienze

Il progetto “Bike friendly” del GAL Oglio Po, realizzato in partenariato con il Parco Regionale dell’Oglio Sud, con il Bike Tour dell’Oglio con una formula tutta nuova: prima Bicistaffetta dell’Oglio Po. Si candida come esperienza turistica per amatori, neofiti e famiglie ad essere uno fra i primi esempi di “cicloturismo culturale” basato su itinerari e piste ciclabili pienamente integrato con gli aspetti ambientali e identitari caratterizzanti le aree interessate dal percorso.

Nel pedalare da un borgo all’altro, alla scoperta del territorio del Parco Oglio Sud sul fiume Oglio, si favorisce quindi un’immagine turistica che rilancia un modello di sviluppo economico e sostenibile pienamente integrato con l’artigianato e le tradizioni e in particolare, con la prima Bicistaffetta, si propone una formula innovativa di Bike Tour dell’Oglio dedicata agli appassionati desiderosi di un turismo introspettivo, culturale e legato alle tradizioni enogastronomiche. Gli ospiti troveranno una destinazione turistica pronta ad accoglierli, anche dal punto di vista delle proposte e dei servizi offerti, trasformando una parte della ciclovia nel palcoscenico ideale per scoprire il territorio con tre modalità di percorrenza a scelta. Gli itinerari sono tre.

Il primo prevede la tappa Ostiano – Calvatone con il ritrovo dei partecipanti alle ore 09.00 a Ostiano in Piazza Garibaldi dove gli iscritti troveranno l’Accompagnatore, consumeranno la “colazione del ciclista” e partiranno sulla ciclabile dell’Oglio in direzione Isola Dovarese. Qui incontreranno una Guida turistica per la visita della Piazza Matteotti e dei portici. Proseguiranno poi per Carzaghetto dove, sempre con la Guida, visiteranno la Chiesa di San Michele Arcangelo. Quindi l’arrivo a Canneto con la visita all’Ecomuseo e al Mulino Einstein per poi proseguire per Calvatone ed arrivare all’Oasi WWF Le Bine. Lì verrà distribuita ai partecipanti la “Box Lunch ciclistica” con i prodotti locali a Km zero. Dopo il pranzo, per chi lo desidera, c’è la possibilità di visita all’Oasi. Nel pomeriggio alle 17.00 circa rientro a Ostiano sulla ciclabile con arrivo previsto alle 19.00

Il secondo itinerario partirà alle ore 09.00 da Gazzuolo e, come in una staffetta, si riunirà al primo gruppo a Calvatone. A Gazzuolo i partecipanti incontreranno un accompagnatore e, dopo aver consumato la colazione del ciclista, partiranno sulla ciclabile dell’Oglio in direzione Bozzolo per circa 20 km. All’arrivo nella cittadina mantovana una guida turistica accompagnerà i visitatori in un percorso di visita dedicato alla figura di Don Primo Mazzolari. Si proseguirà quindi verso Calvatone per esplorare con una guida gli scavi dell’antico centro romano di Bedriacum e il nuovissimo Visitor Centre. Il ricongiungimento con il primo gruppo di ciclisti all’Oasi WWF Le Bine è previsto per le ore 13.00, con una pausa alla scoperta dei prodotti locali a Km zero della Box Lunch ciclistica offerta dagli organizzatori. Anche in questo caso

c’è la possibilità di visitare l’Oasi e verso le 16.30 circa è previsto il rientro a Gazzuolo sulla ciclabile con arrivo attorno alle 19.00.

Il terzo itinerario è la somma dei due percorsi precedenti e prevede la partenza da Ostiano alle ore 09.00, con arrivo a Le Bine, ripartenza alle ore 16.30 circa e proseguimento per Gazzuolo con arrivo previsto alle ore 19.00. In questo caso, data la lunga percorrenza, è stato messo a disposizione un bus con carrello bici per il rientro ad Ostiano.

L’iniziativa è supportata dal Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale con il riconoscimento di Regione Lombardia.

Il Bike Tour dell’Oglio è la concretizzazione di una comunione d’intenti espressa dal GAL Oglio Po e dal Parco Oglio Sud, fra il Pubblico ed il Privato per favorire la costruzione e la realizzazione di un evento da riproporre negli anni a venire per accogliere un turista sempre più desideroso di esperienze. Questa formula sposta l’attenzione verso l’ingaggio di un turismo escursionistico che vuole esportare le tradizioni dell’Oglio Po e che in futuro sarà itinerante attraverso altri luoghi e Comuni con l’intento di trattenere nuovi ospiti sul territorio.

Il visitatore chiede sempre più spesso itinerari ed esperienze culturali e il progetto di Bike Tour dell’Oglio con la prima Bicistaffetta soddisfa, con le sue peculiarità, sia la riscoperta di luoghi unici, sia il vantaggio di godere delle prelibatezze enogastronomiche espresse dal territorio.

La partecipazione al Bike Tour dell’Oglio del 24 settembre è gratuita e comprende, oltre all’accompagnatore e alle visite guidate, anche il lunch box del ciclista e un omaggio “cicloturistico”.

L’iscrizione è obbligatoria e dovrà essere effettuata dal sito https://eventi.ogliopo.it/archivio-eventi/bike- tour-delloglio/ fino ad esaurimento dei posti disponibili.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti