Eventi
I commenti sono chiusiCommenta

Bernardo Lanzetti, uno straordinario
concentrato di energia e bravura

Un artista nato e vissuto in questo territorio e poi partito per tournee un po' ovunque con ritorni periodici a Casalmaggiore grazie ad una specie di cordone ombelicale che non si spezza mai. Bernardo regala al pubblico, sempre foltissimo, non solo emozioni. GUARDA LA FOTOGALLERY E IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

Se il mondo ha bisogno di energia alternativa adesso sa dove andarla a prendere. Si parla tanto delle pale eoliche, delle onde marine, del nucleare e molto altro senza aver mai pensato prima d’ora quanta energia sviluppi la musica rock sopra un palco di musicisti. Bastava assistere domenica sera al concerto di Bernardo Lanzetti e dei suoi Friends nel cortile degli Amici del Po a Casalmaggiore per averne conferma.

Un artista nato e vissuto in questo territorio e poi partito per tournee un po’ ovunque con ritorni periodici a Casalmaggiore grazie ad una specie di cordone ombelicale che non si spezza mai. Bernardo regala al pubblico, sempre foltissimo, non solo emozioni ma una carica potentissima che parte dalla sua voce e che poi trasferisce fisicamente dentro il corpo attraverso scosse elettriche che scuotono braccia, gambe, piedi arrivando poi alla gente con un coinvolgimento potente e inarrestabile.

QUI SOTTO IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

I pezzi proposti sono quelli conosciutissimi, attingendo ad un repertorio di solida e sicura notorietà come i brani storici di Bob Dylan, Lou Reed, Rolling Stones, Joe Cocker senza tralasciare composizioni sue con Ivano Fossati. Un autentico fenomeno questo ultrasettantenne cantautore per il quale il tempo sembra si sia fermato. Lo stesso aspetto fisico, le stesse smorfie, la stessa agilità. E soprattutto la stessa straordinaria e originale voce, a volte acuta, a volte bassa e gutturale senza nemmeno dover ricorrere al guanto elettronico, un tempo suo originale strumento d’attrazione sul palcoscenico.

Bello spettacolo, bella musica in cui sono emersi in abbondanza gli accordi e gli assoli di tante chitarre grazie alle quali sono riemersi ricordi e sensazioni legate all’indimenticabile repertorio di Santana. Un fenomeno artistico questo Lanzetti per il quale ci si chiede come mai la notorietà e il successo non gli sia stato riconosciuto in maniera ancora maggior e di quanto attribuitogli. La forza esplosiva e la carica di energia che sa diffondere ancora dopo anni di carriera gliene darebbero il diritto.

Ros Pis (foto Alessandro Osti)

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.