Cronaca
Commenta

San Martino dall'Argine, misteriosa
Madonna firmata dal writer T41

Alessio Renoldi è rimasto comunque piacevolmente colpito dal gesto dello sconosciuto: "Ovviamente - conclude Renoldi - può avere mille significati, anche critici, ma al di là di quello, è sempre piacevole vedere persone che esprimono le proprie idee con l’arte"

In foto il sindaco di San Martino Alessio Renoldi e la Madonna di T41

Ha lasciato la sua firma, a San Martino dall’Argine. Un messaggio forse, o forse solo un’opera messa lì. Per il piacere che solo chi colpisce nell’ombra può provare ad essere visto pur senza essere conosciuto. Una raffigurazione che colpisce per l’utilizzo, nota di intenso colore, della mascherina, tanto da essere stata soprannominata Madonna del Covid. T41, il misterioso writer già noto nel viadanese, ha lasciato una delle sue opere davanti alla chiesa Castello. A trovarlo, la mattina del 4 settembre, il sindaco Alessio Renoldi. “La domenica della Fiera della Madonnina, il 4 settembre – racconta il primo cittadino – sono andato ad aprire la mostra in Chiesa Castello verso le 9 e ho notato questo quadro appoggiato al portone della Chiesa. Mi è parso subito una cosa strana, ho pensato ad uno scherzo. Ma c’era già gente che voleva vedere la mostra, quindi non sono stato a tergiversare o ad indagare, l’ho spostato e ho aperto normalmente la Chiesa. Il quadro è rimasto lì qualche giorno, ma poi insieme alla curatrice della mostra Anna Bottoli abbiamo indagato e abbiamo capito che si trattava del writer T41, che ha già mostrato la sua arte nella zona del viadanese. La sua firma è ben visibile. L’opera è stata fatta su un pannello truciolare e la tela è fatta di juta“. Alessio Renoldi è rimasto comunque piacevolmente colpito dal gesto dello sconosciuto: “Ovviamente – conclude Renoldi – può avere mille significati, anche critici, ma al di là di quello, è sempre piacevole vedere persone che esprimono le proprie idee con l’arte“.

N.C.

 

© Riproduzione riservata
Commenti