Eventi
I commenti sono chiusiCommenta

Domenica Le Comunità Energetiche
rinnovabili alla Cascina Pontirolo

L’iniziativa ha la collaborazione del Comune di Piadena Drizzona, dell’Unità Pastorale di Piadena, Vho e Drizzona e della sezione di Cremona di Italia Nostra

Si parlerà de Le Comunità Energetiche rinnovabili nel corso di un incontro in programma domenica, 9 ottobre, alle 16, alla Cascina Pontirolo di Pontirolo di Piadena Drizzona. L’interessante incontro è voluto, ideato e promosso da Luana Griffini Capelletti, autentica mecenate della cultura, e dalla professoressa Annunciata Camisani, per tutti semplicemente Nunzia, moglie dell’indimenticato giornalista Marco Bazzani.

L’iniziativa ha la collaborazione del Comune di Piadena Drizzona, dell’Unità Pastorale di Piadena, Vho e Drizzona e della sezione di Cremona di Italia Nostra.

Ad introdurre la giornata sarà la professoressa Annunciata Camisani; seguiranno i saluti dell’Unità Pastorale di Piadena, Vho e Drizzona e dell’Amministrazione comunale. L’incontro entrerà quindi nel vivo con l’intervento della professoressa Anna Maramotti Politi, presidente di Italia Nostra – sezione di Cremona, che parlerà de L’ambiente, il paesaggio, l’uomo. L’ingegner Giuseppe Dasti presenterà quindi Le comunità energetiche rinnovabili con presentazione dell’iniziativa attraverso la quale la Diocesi di Cremona intende contribuire alla lotta ai cambiamenti climatici e, allo stesso tempo, ridurre la povertà energetica alle famiglie in condizioni di fragilità. Le conclusioni saranno del parroco don Antonio Pezzetti.

L’incontro avrà luogo anche in caso di maltempo e, per informazioni, è possibile scrivere a cascinapontirolo@libero.it oppure al 3314753208. Tra l’altro di Comunità Energetiche Rinnovabili come strada che coniuga la sostenibilità ambientale con quella sociale. Si parlerà pochi giorni dopo, giovedì 13 ottobre, in un convegno a Urbanpromo, la manifestazione organizzata dall’Istituto nazionale di urbanistica e da Urbit che si terrà a Torino, a Cascina Fossata, dall’11 al 14 ottobre. Tra l’altro è fresca la notizia riguardante la decisione ella Regione Friuli che, proprio per rispondere all’emergenza caro-bollette, ha deciso di puntare sulle comunità energetiche, con l’incentivo alle rinnovabili e con i contributi per il fotovoltaico, grazie a un bando da 40 milioni di euro destinato a 39mila imprese del territorio.

Eremita del Po, Paolo Panni

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.