Economia
Commenta

Dosolo, il Gruppo Martelli sulla
strada della sostenibilità energetica

Il Gruppo Martelli inaugura una nuova stagione per la sostenibilità energetica delle proprie sedi. La potenza complessiva raggiunta dall’impianto di Boara Pisani (PD) sarà di 700 kWp, sufficienti a coprire un quarto del fabbisogno energetico dello stabilimento.

Un investimento per far fronte ai bisogni energetici e alle esigenze di sostenibilità ambientale, grazie alle energie rinnovabili. È quanto prevede una nuova fase industriale del Gruppo Martelli, realtà specializzata nella produzione e commercializzazione di salumi di alta qualità con carne 100% italiana e di prodotti gourmet per l’Ho.re.ca. e la Grande Distribuzione.
Il progetto ha preso il via dallo stabilimento di Boara Pisani (PD), la cui intera superficie verrà utilizzata per l’installazione di pannelli fotovoltaici. Si tratta di 3.313 mq di impianti, per un totale di 1.282 pannelli in silicio cristallino che cattureranno la luce del sole per trasformarla in energia pulita. La potenza complessiva raggiunta dall’impianto a regime sarà di 700 kWp, sufficienti a coprire un quarto del fabbisogno energetico dello stabilimento. In termini di emissioni, gli impianti consentiranno un risparmio di ben 204 tonnellate di CO2 all’anno.

Nella sede di Boara Pisani vengono prodotte alcune tra le specialità Martelli, come il top di gamma Prosciutto Cotto Alta Qualità “Bongustaio”, da sole cosce italiane, il Prosciutto Cotto Alta qualità Venda – storico prodotto del Gruppo Martelli apprezzato da sempre dalla Gdo – e il Prosciutto Cotto al tartufo e con crema di Parmigiano Reggiano. La produzione dei prosciutti cotti è da sempre uno dei cavalli di battaglia del Gruppo Martelli che ne offre un’ampia gamma fatta di prodotti molto differenti, capaci di soddisfare ogni gusto, preferenze ed esigenza.

Dopo questo primo passo, per un investimento di 1 milione di euro, i prossimi anni vedranno altri stabilimenti del gruppo ospitare pannelli fotovoltaici sulla propria superficie, con ulteriori investimenti e pratiche già avviate e in fase di definizione.
“Si tratta di un passo importante per la nostra azienda – commenta Egidio Martelli, terza generazione del Gruppo Martelli – perché ci rendiamo conto che, nella situazione di crisi climatica in cui ci troviamo, ognuno deve fare la propria parte. Il nostro è un settore energivoro, per questo desideriamo contribuire a ridurre le nostre emissioni scegliendo un’energia pulita e rinnovabile come quella solare”.

Il progetto dell’azienda si inserisce in un più ampio quadro di impegni per la sostenibilità ambientale. Oltre all’uso di energie rinnovabili, il gruppo Martelli è impegnato dal punto di vista della salute e del benessere animale, che incide sia sui consumatori sia sull’ambiente. Ne è un esempio il lancio della linea di salumi 100% italiani a filiera completamente controllata “Qui Ti Voglio”, provenienti da suini allevati sin dalla nascita senza l’uso di antibiotici.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti