Eventi
Commenta

A Pomponesco si fa luce
sui diritti dei bambini

Una piccolissima delegazione di bimbi della primaria accompagnati dai genitori ha fatto visita alle vetrate della Casa di riposo di Pomponesco. Lì i bimbi hanno potuto ricevere una lettera realizzata dall'animatrice insieme agli ospiti sul tema dei diritti; per alcuni bambini è stata l'occasione per incontrare i propri bisnonni. GUARDA LA FOTOGALLERY

Nella serata di venerdì 18 novembre oltre 100 lanterne sono state portate dai piccoli del nido Gatton Gattoni e dagli alunni della scuola materna e primaria dell’Istituto Comprensivo di Dosolo-Pomponesco per le vie di Pomponesco.

Tutti insieme hanno creato un corteo colorato e festante per ricordare l’anniversario della Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Lungo il percorso, partito dal Parco comunale e terminato in Piazza XXIII aprile, bambini e genitori sono stati accompagnati da momenti musicali a cura dell’artista Massimo Tortella.

Una piccolissima delegazione di bimbi della primaria accompagnati dai genitori ha fatto visita alle vetrate della Casa di riposo di Pomponesco. Lì i bimbi hanno potuto ricevere una lettera realizzata dall’animatrice insieme agli ospiti sul tema dei diritti; per alcuni bambini è stata l’occasione per incontrare i propri bisnonni.

In contemporanea, nel quartiere Corvetto a Milano si è svolta la stessa Passeggiata della luce, iniziativa inserita nel Festival Abbraccia la Meraviglia, organizzato da Formattart Aps ed Alchemilla, associazioni che hanno seguito per l’Azienda Speciale Consortile Oglio Po durante la scorsa primavera-estate due corsi di formazione sull’ArtVocacy (l’arte di dar voce ai pensieri ed emozioni dei ragazzi) finanziati da Fondazione Comunità Mantovana come azione del progetto “Educare Educandosi”.

Un gemellaggio proposto dalle associazioni milanesi, per far luce sull’infanzia e l’adolescenza così colpita negli ultimi anni di pandemia, accolto subito con grande partecipazione ed entusiasmo anche dall’Istituto Comprensivo di Dosolo e Pomponesco e sostenuto dall’Azienda Speciale Consortile Oglio Po, che lo hanno fatto diventare un momento comunitario estremamente significativo.

Gli organizzatori ringraziano Giuseppe Baruffaldi, Sindaco di Pomponesco per la partecipazione e la Protezione Civile per il controllo del traffico.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti