Cultura
Commenta

Torre, il Festival Fiducia va avanti
con altri due film l'8 dicembre

Proseguono, nella sede della Società Operaia di Mutuo Soccorso di Torre de’ Picenardi, le proiezioni della prima edizione del festival cinematografico Fi.Du.Cia., acronimo di Festival Internazionale del Documentario Urbano e del Cinema Ambientalista.

Nella foto il regista Andrea Dalpian

Proseguono, nella sede della Società Operaia di Mutuo Soccorso di Torre de’ Picenardi, le proiezioni della prima edizione del festival cinematografico Fi.Du.Cia., acronimo di Festival Internazionale del Documentario Urbano e del Cinema Ambientalista.

Sono due le proiezioni previste per giovedì 8 dicembre dalle 20:30: Spartivento di Marco Piccarreda (Italia, 2022, 40’) e Il Contatto di Andrea Dalpian (Italia, 2022, 71’). Il primo narra di come nel cuore del Mediterraneo il canto delle cicale copra a malapena il rumore delle auto in corsa sotto il sole impietoso. In questo paesaggio afoso e lunare una anziana signora cerca di godersi ogni istante del tempo che ancora le rimane da vivere insieme a suo nipote Ariele. Il film risulta carico di poesia e tenerezza con una ostinata ricerca della felicità.

Il secondo film, invece, racconta il percorso di due lupi, andando oltre i classici schemi del film naturalistico e ponendo domande sul comune sentire rispetto al salvataggio degli animali selvatici. Sono in grado di capire quello che stiamo facendo per loro? Qual è la loro percezione del tempo, della cattività e del ritorno in natura? Lo chiamano libertà? Non c’è voce narrante, nessuna spiegazione di quello che sta accadendo e la presenza umana rimane sullo sfondo. È un viaggio nello spaesamento di fronte ad un mondo nuovo, alla crescita e all’attesa.

L’ingresso è libero.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti