Nazionali
I commenti sono chiusiCommenta

Manovra 2023, via libera della Camera: il testo passa al Senato

(Adnkronos) –
Via libera della Camera alla manovra 2023 con 197 sì e 129 no. La legge di Bilancio passa ora al Senato, che la esaminerà dal 27 dicembre. Il testo deve essere approvato definitivamente entro il 31 dicembre per evitare l’esercizio provvisorio. Nella serata di ieri il governo aveva incassato la fiducia con 221 voti favorevoli e 152 contrari. 

“Ore 6.46, abbiamo appena approvato la Legge di Bilancio che passa ora al Senato. A dispetto dei detrattori abbiamo allestito una manovra da 35 miliardi dedicata alla crescita e alla necessità di mettere in sicurezza imprese e famiglie alle prese col caro energia”, dice Nazario Pagano, presidente della commissione I della Camera. “Come presidente della Commissione Affari Costituzionali, e come esponente di Forza Italia, sono particolarmente soddisfatto dell’aumento delle pensioni minime – il nostro obiettivo di legislatura rimane quello di portarle a mille euro e manterremo questo impegno – e della decontribuzione per chi assume giovani lavoratori. Un occhio al nostro Abruzzo: grazie a un mio intervento siamo riusciti a chiudere il contenzioso relativo all’asse attrezzato Chieti-Pescara, i debiti saranno saldati e un’arteria strategica garantirà il rilancio del territorio. Tra le misure a sostegno del Sud anche la proroga all’esercizio 2023 del credito di imposta per investimenti in ricerca e sviluppo in favore di imprese che lavorano anche nella nostra regione” continua Pagano. “Iniziative per un’Italia che, dopo crisi economica e pandemica, si rimette in piedi e ricomincia a crescere guardando al futuro” prosegue Pagano. 

“È come in aereo, quando c’è un po’ di turbolenza l’importante è atterrare”, ha affermato il ministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti, commentando l’iter della manovra. “Sono stanchi anche loro, hanno lavorato tanto”, ha poi aggiunto riferendosi ai tecnici della Ragioneria dello Stato.  

 

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.