Nazionali
I commenti sono chiusiCommenta

Francobolli, via libera da Urso e Bergamotto alla lista delle nuove emissioni del 2023

(Adnkronos) – Il ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso e il sottosegretario con delega alla Filatelia Fausta Bergamotto hanno dato il via libera al programma di emissione delle carte valori postali per il 2023. Si tratta di cinquantadue emissioni, tra le quali compaiono i francobolli celebrativi, quelli commemorativi e otto serie tematiche. Tra i francobolli tematici ci sono quelli dedicati al mare, ad alcuni carnevali storici e alle radici del Made in Italy. Per le eccellenze compaiono, tra gli altri: per lo spettacolo Franco Zeffirelli, per il sapere, il dizionario della Lingua italiana Zingarelli, per lo spazio e il futuro Piero Angela.  

Nella serie delle “eccellenze del sistema produttivo ed economico” ci sono le emissioni per alcuni marchi storici di interesse nazionale, quest’anno ci saranno De Cecco, Cirio, Vismara, Santa Rosa e Star, figurano anche i francobolli per Cedral Tassoni, Martini & Rossi, Lanificio Fratelli Tallia di Delfino, Felce Azzurra, Rigoni di Asiago e Industria Maimeri che nel 2023 festeggiano importanti anniversari.  

Per la serie ‘Il senso civico’ saranno emessi francobolli per l’Ucraina, con un sovrapprezzo che sarà devoluto per aiutare i profughi dell’Ucraina, valori dedicati all’Associazione Fratelli Mattei per le vittime del terrorismo e contro la violenza di genere, con l’omaggio alle Panchine rosse e una emissione in ricordo dell’ex ministro e ex presidente del Consiglio di Stato, Franco Frattini. Infine, per lo sport saranno festeggiati i 120 anni dell’Hellas Verona e la vittoria al moto Gp 2022 della Ducati, mentre il Natale, come da tradizione, avrà un’emissione religiosa e una laica. I bozzetti saranno come sempre svelati nei giorni di emissione, secondo le linee guida previste.  

“Nel programma filatelico del 2023 abbiamo inteso valorizzare alcune eccellenze del nostro sistema Italia: dal mare allo spazio, ad alcuni marchi che hanno fatto la storia del Made in Italy fino dal Rinascimento. La nuova mission del Ministero trova infatti una sua declinazione anche nella filatelia italiana, nella sua proiezione culturale, storica, artistica e imprenditoriale” commenta le novità del programma filatelico il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso.  

“Abbiamo inoltre inserito un francobollo in memoria di Franco Frattini, così come pochi giorni fa è stato emesso quello in ricordo di David Sassoli, per evidenziare coloro che hanno saputo servire sino in fondo le Istituzioni con alto senso dello Stato. Esempio civico per tutti” annuncia inoltre il titolare del Mimit.  

Il sottosegretario di Stato Fausta Bergamotto aggiunge che “la delega alla filatelia mi riempie di orgoglio, abbiamo intenzione di dare molta attenzione al settore. Infatti, metteremo mano alle linee guida coinvolgendo tutti gli attori della filiera e stiamo immaginando una giornata pubblica per valorizzare il settore, come gli Stati Generali della Filatelia Italiana”. 

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.