Cronaca
Commenta

Rubò al CremonaDue, arrestato
47enne residente nel Casalasco

Il destinatario del provvedimento dovrà scontare una pena a quasi dieci mesi di reclusione relativa alla condanna intervenuta nel 2018, divenuta definitiva alla fine del 2022 e ora esecutiva, per i reati di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.

Nella mattina del 1° gennaio i Carabinieri della Stazione di Casalmaggiore hanno arrestato, in esecuzione di un ordine di espiazione della pena in stato di detenzione domiciliare emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali del Tribunale di Cremona, un cittadino straniero di 47 anni, con precedenti di polizia a carico.

Il destinatario del provvedimento dovrà scontare una pena a quasi dieci mesi di reclusione relativa alla condanna intervenuta nel 2018, divenuta definitiva alla fine del 2022 e ora esecutiva, per i reati di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. La condanna è conseguenza dei fatti accaduti alla fine di novembre del 2017 quando l’uomo aveva rubato in un negozio di abbigliamento sportivo al centro commerciale CremonaDue.

Quel giorno l’uomo aveva attraversato le barriere antitaccheggio del negozio e il sistema di allarme era entrato in funzione. Gli addetti alla vigilanza hanno provato a fermarlo, ma si era messo a correre lungo la galleria commerciale per arrivare fino alla sua auto parcheggiata nell’area antistante alla struttura commerciale. Era salito sulla sua auto ed era scappato a tutta velocità, ma era stato inseguito e raggiunto da una pattuglia dei carabinieri di Vescovato. L’uomo era stato fermato, ma aveva opposto resistenza ai militari e per tali motivi era stato arrestato. I militari avevano anche accertato che nel negozio si era impossessato di una felpa del valore di 55 euro.

Il Tribunale di Cremona lo aveva condannato a 10 mesi di reclusione e la sentenza è divenuta definitiva nel 2022. Tenuto conto dei due giorni trascorsi in carcere in occasione dell’arresto, deve ora scontare il residuo di pena. L’Ufficio esecuzioni Penali della Procura di Cremona ha ordinato l’esecuzione della pena definitiva in stato di detenzione domiciliare. Il provvedimento è stato inviato per l’esecuzione ai Carabinieri della Stazione di Casalmaggiore, competenti per territorio sul luogo di residenza dell’uomo, che lo hanno raggiunto alla sua abitazione, sottoponendolo alla misura in casa.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti