Cronaca
I commenti sono chiusiCommenta

Carabinieri Parma, telelaser ed
etilometro per prevenire incidenti

L’attività posta in essere dalle numerose pattuglie in servizio, sia nel capoluogo che nel resto del territorio della provincia, a fronte di tanti automobilisti corretti, ha permesso di elevare le prime sanzioni per la guida con velocità non commisurata

I Carabinieri del Comando Provinciale di Parma, con l’avvicinarsi delle prossime festività, hanno rinforzato l’attività di controllo alla circolazione stradale, volto ad aumentare la presenza sulle principali arterie stradali, sia per intercettare gli autori dei reati predatori in fuga, sia per sensibilizzare gli automobilisti ad una guida più attenta ed entro i limiti di velocità.

In particolare, sul fronte della sicurezza stradale, il Comando Provinciale dei Carabinieri di Parma ha disposto l’impiego dei moderni dispositivi in uso alle 4 Compagnie Carabinieri, in particolare il telelaser portatile, in grado di effettuare una rilevazione istantanea della velocità fino a 400 metri in pochi secondi, sia in avvicinamento che in allontanamento, e di accertare immediatamente anche le infrazioni delle norme sull’utilizzo delle cinture di sicurezza e del telefono cellulare. Queste verifiche verranno supportate anche dall’uso del precursore etilico e dell’etilometro, per creare un efficace sistema di deterrenza ai comportamenti scorretti alla guida.

L’intensificazione dell’utilizzo di questi strumenti ha lo scopo di garantire maggiore sicurezza, soprattutto nei tratti più sensibili della rete stradale comunale e provinciale, con il contrasto all’eccesso di velocità e all’uso di sostanze alcoliche. Durante i numerosi interventi di soccorso ad automobilisti coinvolti in sinistri, si è rilevato che spesso le vittime di lesioni gravi e purtroppo anche dei decessi, hanno subito comportamenti scorretti di terzi conducenti, che hanno esagerato con alcol o non hanno rispettato i limiti di velocità.

L’attività posta in essere dalle numerose pattuglie in servizio, sia nel capoluogo che nel resto del territorio della provincia, a fronte di tanti automobilisti corretti, ha permesso di elevare le prime sanzioni per la guida con velocità non commisurata alle condizioni ambientali o ben oltre i limiti imposti.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.