Arte
Commenta

Il Cristo Morto tra Jacopino e
il Mantegna: chi ha ispirato chi?

Ora, per sottolineare una volta di più l’importanza della scultura ospitata nella chiesa di San Francesco a Casalmaggiore, il parroco don Claudio Rubagotti ha voluto posizionare la copia del dipinto del Mantegna vicino alla scultura. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

Il Cristo morto del Mantegna e il Cristo morto di Jacopino da Tradate: da un lato un quadro di grandissima fama, ovviamente una fotografia; dall’altro invece l’originale scultoreo, al centro di qualche polemica quando si prospettava il suo trasferimento, con un prestito che si temeva non temporaneo, al Museo Diocesano di Cremona.

Ora, per sottolineare una volta di più l’importanza della scultura ospitata nella chiesa di San Francesco a Casalmaggiore, il parroco don Claudio Rubagotti ha voluto posizionare la copia del dipinto del Mantegna vicino alla scultura. Dando il via a un piccolo grande mistero storico, spiegato dallo stesso sacerdote a Cremona 1.

G.G. (video Alessandro Osti)

© Riproduzione riservata
Commenti