Commenta

San Giovanni, furto
Rubati veicoli e
attrezzi comunali

carabinieri-san-giovanni

Maxi furto ai danni del comune di San Giovanni in Croce: il bottino è di quelli sostanziosi, gli addetti stanno ancora quantificandone il valore complessivo. È successo tutto la notte scorsa, fra mercoledì ed oggi. Obiettivo dei malviventi, il magazzino comunale: un capannone sito in zona artigianale, la stessa già vessata dai ladri con furti ripetuti ai danni di un outlet di abbigliamento e di un’impresa edile.

All’interno dello stabile, di proprietà del comune di San Giovanni, vi erano: un furgone Isuzu (valore stimato di circa 30mila euro), una Fiat Punto, una botte colma di nafta (circa 3mila litri, per un valore stimato di 4mila euro), due tosasiepi, una trivella e svariati altri strumenti come trapani, compressori e attrezzature utilizzate dagli addetti municipali.

Uno di loro, l’autista dello Scuolabus, stamattina, entrando nel capannone ha scoperto il furto: tutto era stato rubato. Dal furgone alla macchina (poi ritrovata a San Matteo delle Chiaviche), dagli strumenti di lavoro alla nafta. Da subito sono stati allertati i Carabinieri della stazione di Solarolo Rainerio e di Casalmaggiore. Le indagini hanno coinvolto anche il nucleo di Viadana. Sul posto anche la Polizia Municipale.

Dalle prime ricostruzioni pare che i malviventi si siano introdotti nello stabile sfilando i vetri posti all’incirca a mezza altezza sulla parete d’ingresso. Una volta dentro, hanno aperto il capannone senza problemi: dall’interno la manovra è piuttosto agevole e non richiede chiavi. Per prepararsi la strada ad un’eventuale fuga, i ladri hanno poi forzato la porta posta nel retro del magazzino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti