Commenta

Calcio, verdetti per tre
Casalese, Pomponesco
e Viadana per la salvezza

calcio_ev

Tre verdetti molto attesi nella giornata conclusiva (per tutti, meno che per il Viadana) della regular season. La speranza di Casalese, Pomponesco e dello stesso Viadana è di chiudere i conti senza bisogno di dover soffrire fino a fine mese con i playout. Obiettivo comune che catalizza l’attenzione e svuota di contenuti il resto del programma.

Concentriamoci dunque sui tre match davvero importanti della giornata: la Casalese va a Bobbio per un’autentica battaglia sportiva. In un ambiente acceso e “cattivo” i maggiorini sanno di essere salvi in caso di vittoria. Ma la Bobbiese, perdendo, sarebbe quasi certamente retrocessa: ecco perché tre punti non saranno assolutamente scontati. Attenzione, però, perché la formazione di Agazzi sarebbe fuori dai playout anche pareggiando o perdendo. Con il segno “x” serve che la Castelnovese non vinca (le due squadre resterebbero appaiate ma i reggiani avrebbero lo scontro diretto a sfavore), con il segno “1” (vittoria Bobbiese) servirebbe il ko della Castelnovese in casa Falk (che necessita di un punto per salvarsi) e la contemporanea non vittoria del Brescello, opposto a un Montecchio terzo ma tranquillo. Se Casalese, Brescello e Castelnovese finiscono a pari punti (è possibile solo a quota 40, dunque con ko di casalesi e reggiani e vittoria del team di don Camillo e Peppone), solo la Castelnovese è salva, le altre vanno ai playout.

Dopo la Promozione Emilia, passiamo alla Prima Emilia: qui il concetto è molto meno complicato. Il Viadana contro la Sanmartinese al 90% festeggerà la salvezza: questo perché i canarini sono a posto o vincendo o pareggiando (e, in questa seconda ipotesi, il pari metterebbe quasi al sicuro anche la Sanmartinese). Ma i gialloblu di Boni possono salvarsi anche perdendo se il Medolla non vince (in questo caso il team modenese non rientrerebbe più nei 7 punti di distacco necessari per giocare i playout) o se il Medolla vince ma Campeginese-Cavezzo non finisce “x” (una delle due non rientrerebbe nella soglia dei 7 punti). Discorso valido, anche se alla fine della giornata odierna mancheranno ancora 90′, unico campionato a terminare il 19 maggio, anche a causa di qualche rinvio affrettato.

Passiamo in Prima Lombardia: il Pomponesco è padrone del suo destino. Ad oggi sarebbe salvo, ma gioca uno dei due scontri diretti che alimentano la giornatona in coda. Si tratta di Olmese-Pomponesco e Castelvetro-San Lazzaro, con Gonzaga-Manerbio e Vighenzi-Sported a fare da corollario: quattro match delicatissimi, insomma. Il Pomponesco, banalmente, si salva se vince, perché mantiene l’attuale posizione di sicurezza (è a pari col San Lazzaro, ma ha lo scontro diretto a favore). Ma il Pomponesco è salvo anche se pareggia, mentre San Lazzaro e Manerbio non vincono i rispettivi match. Non solo: blues in salvo in caso di ko se San Lazzaro e Manerbio perdono. In caso di arrivo a tre tra Pomponesco, San Lazzaro e Vighenzi a 36 punti (da osservare solo in caso di successo del Manerbio, che rientrerebbe nella soglia dei 9 punti prevista in Lombardia), Vighenzi salva, Pomponesco e San Lazzaro ai playout.

Le altre sfide? Sono allenamenti di fine stagione, che elenchiamo per mera finalità statistica. In Seconda mantovana il Dosolo va in casa dell’Olimpia per lanciare altri giovani dopo il successo sull’Acquanegra, mentre il San Matteo prova a chiudere bene in casa dell’ultima della classe, già retrocessa da tempo, Rodigo. Seconda cremonese che invece vede il Gussola già salvo ospitare l’Acquanegra (cui basta un punto per restare in categoria), la Martelli in casa con il Torrazzo (sfida per la gloria, entrambe sono già fuori dai playoff per i troppi punti di distacco dal Psg) e il Psg contro la Montodinese, con i blaugrana già certi di arrivare secondi e giocare la finale unica playoff contro il Sesto 2010 domenica 26. Una buona sgambata, insomma.

E’ terminata domenica scorsa la Terza mantovana: la Cannetese ha chiuso a 30 punti, migliorando lo score dello scorso anno, il Rivarolo è giunto secondo e ora resta in stand by. Domenica 19 semifinale Medolese-Rivalta. Chi vince il 26 arriva a Rivarolo per sfidare il team di Stanga, già in finale perché ha distanziato il Goito quinto di 11 punti.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti