Commenta

Tutti in sella per
Bicincittà: 200 ciclisti
in giro per il casalasco

bicincitta-ev

Circa duecento persone hanno partecipato a Bicincittà, manifestazione che ha riempito l’anello di piazza Garibaldi dalle prime ore del mattino. Intorno alle 9,30 la partenza: ciclisti con bici di ogni genere e dimensione hanno preso il via dal centro cittadino per pedalare nel territorio casalasco lungo un percorso a tratti anche suggestivo. Un giro per Casalmaggiore, poi via verso le frazioni con tappa ristoro a Roncadello. Quindi, il rientro in città.

Hanno aderito a Bicincittà anche i ciclisti dell’Avis Pedale Casalasco, ma più degli sportivi sono state le famiglie, con bimbi al seguito e qualche amico a quattro zampe nel cestino, ad ingrossare la fiumana dei pedalatori. Una soddisfazione per gli organizzatori, soprattutto in virtù del fatto che il ricavato di Bicincittà verrà devoluto in beneficenza: “Una parte all’Aido, un euro a quota agli Amici dell’ospedale Oglio Po”, precisa Marco Vallari presidente della Pro Loco di Casalmaggiore che propone: “Manifestazioni così andrebbero fatte almeno una volta al mese”.

Le Guardie Ecologiche Volontarie hanno prestato servizio ai ciclisti, così come nel pomeriggio apriranno i battenti della torre littoria per le visite del pubblico. Per la prima volta le Gev si sono presentate ad una manifestazione pubblica con il defibrillatore al seguito.

A garantire il servizio d’ordine, la polizia Municipale, al seguito dei ciclisti per tutto il percorso. Al rientro a Casalmaggiore, i ciclisti potranno partecipare al pranzo proposto nella tensostruttura della Festa dell’Europa ad un prezzo convenzionato: un bel modo per chiudere la mattinata, fra divertimento, cibo e beneficenza.

Simone Arrighi

foto Sportfoglio


© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti