Commenta

Gioca in Bici Oglio Po
la prima squadra casalese
di giovanissimi ciclisti

gioca-bici-ev

Nella foto, la squadra Gioca in Bici Oglio Po

Hanno assistito in mattinata alla partenza della tappa odierna del Giro d’Italia, in quel di Busseto, per poi presentarsi carichi di sorrisi e souvenire ad un’altra partenza, per loro più importante: i giovanissimi dell’Asd Gioca in Bici Oglio Po si sono presentati ufficialmente a Casalmaggiore, presso la sala convegni dell’Avis, con indosso le divise ufficiale della prima, storica società sportiva ciclistica casalese riservata ai più piccoli.

Non mancava nessuno all’appello: dai dieci ciclisti della categoria Giovanissimi (dai 7 ai 12 anni) al presidente del sodalizio Daniele Chiarentin, passando per tecnici e direttori sportivi, Maurizio Vezzosi e Gianfranco Rossetti.

“Da 48 anni Casalmaggiore non aveva una società ciclistica”: spiega la vice presidente Barbara Bodini.

Gioca in Bici Oglio Po nasce nel marzo del 2013 e nel nome racchiude tutto il senso dell’iniziativa: promuovere l’attività motoria attraverso la bici nel rispetto dell’età dei propri affiliati e quindi contemplando il ciclismo ancora come un gioco, un momento ludico da vivere in luoghi sicuri (come la golena, l’argine chiuso al traffico nel tratto fra Casalmaggiore e Vicobellignano, oppure il campo scuola attiguo alla primaria Marconi).

Non solo: Oglio Po sta a significare anche l’ampiezza del bacino d’utenza e di pratica. “Parteciperemo alle iniziative ciclistiche organizzate nel nostro comprensorio”.

Due gli allenamenti settimanali e per chi si iscrive alla squadra spetta un kit completo di bicicletta, abbigliamento e casco. Per ulteriori informazioni è possibile contattare direttamente il direttore sportivo Maurizio Vezzosi: 339 2631213.

Niente agonismo (per ora), solo sano divertimento.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti