Commenta

Viadana, M5S propone
incontro coi cittadini
sul bilancio 2013

m5s-viadana_ev

Nuove critiche al bilancio preventivo del comune di Viadana arrivano dal Movimento 5 Stelle locale. Il tutto a due soli giorni dalla discussione prevista in sede di consiglio comunale. Se gli emendamenti della Civica Portanuova erano relativi al contenuto del bilancio, la contestazione dei “grillini” di Viadana si riferisce, invece, alle modalità di diffusioni del documento.

“Il Movimento 5 Stelle Viadana” si legge nel comunicato “contesta la mancanza di coinvolgimento dei cittadini da parte dell’Amministrazione, rispetto al Preventivo del Bilancio 2013. In data 24 Giugno è stato messo sul sito del Comune un riassunto illustrativo del bilancio preventivo 2013, ma il M5S Viadana attendeva incontri consultivi nelle frazioni e in città, prima della presentazione del preventivo.

Perciò la proposta all’amministrazione è di incontrare quanto prima la cittadinanza con incontri mirati e di avviare un percorso parallelo e interattivo sul sito del Comune con consultazioni on-line, affinché si possano raccogliere le istanze dei cittadini e proporre sondaggi aperti ad utenti certificati sul sito del Comune di Viadana. Ad esempio un piattaforma online a costo zero che permetterebbe di migliorare la consultazione diretta con i cittadini, non solo per il bilancio partecipativo ma anche per altre situazioni decisionali, è Airesis.

Airesis è uno strumento decisionale nato per rendere più veloci, condivise e partecipate le deliberazioni relative a delle proposte pubblicate online. Una piattaforma gratis che in modo organico, semplice ed intuitivo permette di realizzare votazioni on-line, di scrivere documenti in modo collaborativo, di emendare proposte, di adottare metodiche di problem solving, di confrontarsi, di organizzare iniziative, di mettersi in contatto, di condividere informazioni o risorse.

Il M5S Viadana pur consapevole che la rete non sia e non debba essere il solo strumento per migliorare la partecipazione attiva, auspica che possa essere però uno strumento aggiuntivo (a costo zero) per chi non può partecipare alla cosa pubblica, agli incontri dal vivo o preferisca interagire con strumenti informatici”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti