Commenta

Sentono degli spari
e chiamano i Cc: ma è
uno spaventapasseri

spaventapasseri-ev

Nella foto, un comune cannone spaventapasseri

I residenti e le persone in transito si sono spaventate domenica mattina per il fragore di spari provenienti dai campi. Sino a che qualcuno si è deciso a chiamare i Carabinieri anche perché il fenomeno si manifestava a tempi distanziati e con ripetizione, al punto che ad alcuni residenti è parso inevitabile comporre il 112  rivolgendosi alle forze dell’ordine.

La sensazione era quella che qualche male intenzionato, preso da improvvisa follia, stesse girovagando per la campagna sparando colpi d’arma da fuoco all’impazzata. E questo naturalmente non poteva che causare timori e apprensione nella gente.

Così una pattuglia di militari ha raggiunto il luogo della segnalazione, tra Piadena e Canneto sull’Oglio, anche per verificare se la notizia fosse veritiera. Dopo un attento controllo i Carabinieri in servizio però hanno scoperto che effettivamente gli spari si udivano e giungevano con cadenza regolare provocando delle detonazioni udibili a distanza, ma non c’era nessuno che si aggirava col fucile in spalla.

Il “colpevole” di quella situazione era un piccolo cannone spaventapasseri utilizzato dai contadini per scacciare i volatili che volano radenti sui campi coltivati, distruggendo con avidità tutti il raccolto. Una pratica da tempo in uso da parte degli agricoltori ma a cui evidentemente la gente non si è ancora abituata.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti