Commenta

Ecofiera, tra le proposte
lo spaccio biologico
sfuso a km zero

biologico_ev

L’Oglio Po sarà sempre più una Comunità Sostenibile. Mira infatti a questo risultato la prossima Ecofiera dell’Oglio Po che, in attesa della conferenza stampa di presentazione dell’evento di giovedì alle ore 16.30, svela piano piano il programma competo.

E’ arrivata a fine luglio, fanno sapere gli organizzatori dell’Ecofiera, la conferma da parte di Fondazione Cariplo che il progetto “Spaccio biologico sfuso a km zero” presentato dall’Associazione Gasalasco Oglio Po come capofila, insieme alla Coop Palm W & P di Viadana, si è aggiudicato uno dei maggiori punteggi del Bando “Costruire Comunità Sostenibili”, grazie anche alla preziosa collaborazione del Gal Oglio Po.

Tale progetto che comprende l’apertura di uno Spaccio di Prodotti Sfusi insieme ad un Orto Sinergico nel territorio Oglio Po (altro progetto presentato in passato proprio da Gasalasco), contribuirà a ridurre la quantità di rifiuti e delle risorse idriche, coinvolgendo il più possibile la Comunità Locale di riferimento. Oltre alla grande soddisfazione per tale riconoscimento, il Gasalasco ringrazia anche i Comuni di Casalmaggiore, Viadana e Commessaggio ed il Parco Regionale Oglio Sud per aver condiviso e sostenuto l’iniziativa. Maggiori dettagli verranno forniti alla conferenza stampa di Ecofiera 2013 in programma, come detto, giovedì.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti