Commenta

Ubriaco, rapinò e ferì
al collo un viadanese:
condannato marocchino

tribunale-mantova-ev

Nella foto, il Tribunale di Mantova

In preda ai fumi dell’alcol, aveva rapinato un viadanese armato di un pezzo di vetro, di fronte alla stazione ferroviaria di Mantova, in piazza Don Leoni. Nel mirino dell’ubriaco, lo scorso 29 maggio, finì l’operaio Luciano Bologni, 45enne di Squarzanella, frazione di Viadana, che per passione fa il guardalinee della squadra di calcio del San Matteo.

L’aggressore, Abdelaatik El Halbaoui, marocchino di 30 anni, venne arrestato dagli agenti della squadra volante. Il Tribunale di Mantova lo ha condannato per rapina aggravata e lesioni personali a due anni e tre mesi e 450 euro di multa.

Il marocchino è un personaggio noto alle forze dell’ordine: sulla fedina ‘vanta’ una sfilza di reati contro il patrimonio, oltre ad una revoca della patente per ubriachezza. Il 29 maggio scorso, il 30enne era salito sull’auto di Bologni, a due passi dalla stazione di Mantova, con l’intento di rubare il marsupio del 45enne. Sorpreso dal viadanese, El Halbaoui ruppe la bottiglie di vetro che aveva in mano utilizzandola come arma contundente e puntandola verso Bologni, che reagì e venendo quindi ferito al collo dal marocchino, che venne poi catturato poco dopo col malloppo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti