Commenta

M5S si scusa per
il gazebo e rilancia:
“Aiutiamo commercio”

gazebo-grillini-ev

Il Movimento 5 Stelle di Casalmaggiore e del Casalasco torna sulla piccola polemica (per la verità subito sopita) del gazebo che avrebbe ostacolato l’attività di alcuni commercianti durante il mercato settimanale del sabato in piazza Garibaldi.

I “grillini” rispondono infatti anzitutto scusandosi per il disagio arrecato e ribadendo che, in realtà, è loro intenzione farsi carico del commercio casalese, specialmente nel centro cittadino. “In merito all’articolo pubblicato sul quotidiano online Oglio Po News,” si legge nel comunicato “il Movimento 5 Stelle Casalmaggiore e Casalasco si scusa per l’eventuale disagio arrecato ai commercianti e alla cittadinanza per la presenza del nostro gazebo (preventivamente autorizzato). Le attività commerciali, sono tra le nostre priorità al punto che a breve concorderemo con i commercianti degli incontri, atti a comprendere meglio cosa “realmente” e non a parole, possiamo e dobbiamo fare. I nostri portavoce Parlamentari sono a completa disposizione per portare in Parlamento tutte le priorità che registriamo a Casalmaggiore e nel Casalasco”.

Da qui un invito, che più volte è arrivato in questi ultimi mesi di crisi e di chiusura delle botteghe e degli esercizi commerciali. “Il centro di Casalmaggiore non deve “morire” a causa dell’abbassamento delle saracinesche dei negozi. Il Commercio, con l’agricoltura e la piccola e media impresa, è una delle anime pulsanti del nostro territorio. Vorremmo leggere e discutere di occupazione, non quella legata ad un gazebo, ma dei posti di lavoro”.

Poi il ritorno sulla questione specifica di sabato scorso con alcuni ringraziamenti. “La Polizia locale, una volta verificata l’autorizzazione concessaci dal Comune, ha provveduto prontamente ad individuare una giusta locazione e siamo grati per questo, come siamo grati a tutte le forze di Polizia, che con scarsi mezzi e uomini, spesso collocati in operazioni di scarsa importanza, a fatica riescono a controllare un territorio ampio come il nostro. Il disguido nasce dal fatto che non fossimo a conoscenza che il posizionamento del Gazebo potesse variare di sabato in sabato, ma garantiamo ai commercianti che tale episodio non si riverificherà più. Ringraziamo infine la solerte stampa che prontamente ha riportato la notizia; nessuno deve essere immune da giuste osservazioni o critiche costruttive e sicuramente avrà anche avuto modo di verificare che tutte le altre forze politiche o movimenti presenti in questi giorni nel centro cittadino fossero dotati di autorizzazione o permessi come noi.
Concludiamo informando i cittadini di Casalmaggiore e Casalasco che saremo presenti in Piazza tutti i sabato mattina in occasione del mercato”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti