Commenta

Anche a Casalmaggiore
vietati i botti
di Capodanno

botti-silla-ev

CASALMAGGIORE – Silla come Penazzi. Sull’onda della decisione presa a Viadana, anche il Comune di Casalmaggiore ha vietato l’utilizzo di botti, petardi e artifici pirotecnici di qualsiasi genere per celebrare l’arrivo del nuovo anno.

Claudio Silla dunque ha mantenuto il proposito di emettere l’ordinanza, che è stata firmata sabato mattina. Nella stessa, si specifica l’oggettiva pericolosità di certe abitudini, per l’uomo ma anche per gli animali, che come noto mal sopportano il fragore dei botti. Si richiamano inoltre le tante proteste da parte dei cittadini, e quindi si “ordina di non utilizzare prodotti pirotecnici anche se in libera vendita, in luogo pubblico ed aperto al pubblico, sull’intero territorio comunale dal 30 dicembre 2013 al 6 gennaio 2014”. Ovviamente è prevista anche la sanzione: chi utilizza prodotti in libera vendita verrà colpito da sanzione amministrativa pecuniaria da 25 a 500 euro, con sequestro cautelare dei materiali e denuncia in caso di illeciti penali. Si dà infine incarico a tutte le forze di polizia presenti sul territorio cittadino di vigilare sul rispetto delle disposizioni attraverso le sanzioni previste.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti