Commenta

Monteverdi incontra
Mina al Comunale
di Casalmaggiore

Da-Mina-a-Monteverdi-ev

Le canzonette di Monteverdi e il barocco di Mina. Due grandi cremonesi a Soqquadro. E’ l’intrigante contenuto della serata di sabato 11 gennaio al Teatro Comunale di Casalmaggiore. I “Soqquadro Italiano” presentano “Da Monteverdi a Mina. Il lungo viaggio della musica italiana dal Seicento fino agli anni ‘60”, con la voce di Vincenzo Capezzuto, regia musicale di Claudio Borgianni. Con loro, i musicisti Luciano Orologi (sax e clarinetti), Simone Vallerotonda (tiorba, chitarra barocca e chitarra battente) e Gabriele Miracle (percussioni e salterio).

Come affermano gli organizzatori, una serata (inizio alle ore 21) che al pubblico intende offrire soprattutto l’occasione per riflettere su come la musica sia stata innovativa e dirompente non solo nei “favolosi anni Sessanta” ma anche all’inizio del Seicento grazie ai due grandi figli della nostra terra.

Claudio Monteverdi e Mina Mazzini, due personalità completamente diverse e lontane nel tempo ma legate da un sottilissimo trait d’union che giunge fino a noi. Quasi quattro secoli separano i due grandi artisti, eppure molti sono i punti in comune che li legano indissolubilmente: la città di Cremona, il loro essere rivoluzionari a dispetto della critica, il loro essere i simboli di un nuovo modo di fare spettacolo.

Un percorso all’interno del repertorio musicale italiano con un sapiente lavoro di ricerca musicale, di studio filologico, di arrangiamento e di accostamento dei pezzi. Se da un lato ha acquistato un sapore rinascimentale e quasi baroccoIl cielo in una stanza”, dall’altro ha mostrato un’inattesa modernità il colpevolmente dimenticato “Dormite o pupille”. La particolarissima voce di Vincenzo Capezzuto dalla tessitura rara e indefinita accompagna il pubblico in questo concerto/viaggio di grande visionarietà.

Il concerto è dunque un percorso all’interno del repertorio musicale italiano, dagli albori del Seicento fino ad arrivare al grande boom della canzone degli anni ’60.  “Il pubblico arriva attratto dal nome di Mina ed esce canticchiando Monteverdi. Questa è la nostra maggiore soddisfazione”, affermano i protagonisti. Scopriremo se il miracolo accadrà anche a Casalmaggiore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti