Commenta

Protezione Civile
Platina, famiglia sempre
più numerosa

protezione-civile-platina-ev

Nella fotogallery, volontari e missioni della Protezione Civile Platina

PIADENA – Cinquantaquattro volontari operativi, una sede centrale a Piadena, distaccamenti a Torre de’ Picenardi, Isola Dovarese e Pessina Cremonese, quattro mezzi, tre carrelli, due imbarcazioni, due motori fuoribordo, un cingolato sgombraneve, motopompe, generatori, motoseghe, tende, gazebi, radio, torri faro: questa è la realtà della Protezione Civile Platina, avviata verso un ulteriore ampliamento. L’obiettivo è di coprire tutta l’area denominata ac12: “Traguardo impegnativo – fa sapere il coordinatore generale Fabrizio Pozzi – ma facilmente raggiungibile grazie alla motivazione delle varie amministrazioni comunali coinvolte e dei tanti volontari”.

Volontari di vari comuni della zona dell’alto casalasco, uniti dal 2005, anno di nascita di un gruppo che ha partecipato ad un numero considerevole di missioni di soccorso: cinque solo per il terremoto in Abruzzo, su otto totali della provincia di Cremona, con l’invio di 4,2 tonnellate di aiuti di ogni genere; una missione per l’emergenza neve a Roma, due anni fa; una per il terremoto in Emilia, con l’invio di 1,4 tonnellate di aiuti di ogni genere. Senza dimenticare tutte le emergenze in zona: dalle nevicate eccezionali alle piene dei fiumi, ai movimenti sismici, alle crisi del reticolo idrico minore, ai nubifragi, agli allagamenti. Non solo: il gruppo è attivo per dare assistenza alle manifestazioni locali, provinciali, regionali (vedi visita di Papa Benedetto XVI a Milano: cinque squadre Platina, 23 volontari mobilitati).

“Un gruppo – spiega Pozzi – in continua formazione e addestramento, nato con l’amministrazione Malanca, proseguito con l’amministrazione Tosatto e ora presieduto dal presidente Gianfranco Cavenaghi, vicesindaco di Piadena”. Il coordinamento è composto, oltre che dallo stesso Pozzi, dalla vice Cristina Sbravati. La segreteria è gestita dalla caposquadra Milena Pasi, responsabile della sede centrale di Piadena. A questo nucleo di comando si affiancano i responsabili e caposquadra dei vari distaccamenti: Luigi Zuzolo per Torre de’ Picenardi, Pietro Francesconi per Isola Dovarese, Giuseppe Destri per Pessina Cremonese. Tutti supportati a loro volta da altri caposquadra, vice e da volontari.

“Se qualcuno è intenzionato a unirsi a questa prestigiosa organizzazione – sottolinea Pozzi -, può venire il lunedì sera presso la sede centrale a Piadena, in via Manzoni 9, dove riceverà tutte le delucidazioni del caso”.

Simone Arrighi


© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti