Commenta

Ruggito europeo del
Rugby Viadana, pari sul
gong con Grenoble

viadana-grenoble-ev

Nella foto, l’esultanza per l’ultima meta viadanese

RUGBY VIADANA – GRENOBLE 19-19

MARCATORI:3’ Meta Robertson, 8’ meta Amadasi Tr. Sanchez, 36’ Meta Nicolas, 58’ Meta Michallet Tr. Michallet. 66’ Meta Nicolas Tr. Michallet, 80 Meta Monfrino Trasf. Apperley Keanu.

RUGBY VIADANA: Robertson(71’ Pavan R.); Sintich, Yakopo, G. Pavan; G. Amadasi, Sanchez(53’ Keanu Apperley), Kh. Apperley (61’Bronzini); Pelizzari, And. Denti (56’Moreschi), Moreschi (47’ Monfrino); Van Jaarsveld (47’Padrò), Minari (CAP)(68’Van Jaarsveld); Cagna (41’ Cenedese), Bigi (61’ Denti Antonio), Ryan (79’Greco). A disposizione: Antonio Denti, Cenedese, Greco,Padrò,Monfrino, Bronzini, Keanu Apperley, Riccardo Pavan.

GRENOBLENicolas; Kilioni, Jaouher (capt), Barkley (36’ O’Leary (44’ Caminati), Ninard 63’ Bezy), Michallet, Loree, Faure (57’Alexandre), Vanderglas, Bernard, Hulme (47’Chaplain), Rey, Choirat(57’Goze), Bouchet, Fabro (Dardet). A Disposizione: Mutapcic, Dardet, Goze, Chaplain, O’Leary, Caminati, Bezy, Alexandre.

Man Of the Match: Kaine Robertson.

VIADANA – Match di Amlin Challenge Cup incredibile allo “Zaffanella”: i padroni di casa sfoderano una prestazione impressionante pareggiando contro i transalpini del Grenoble. Il punteggio finale è di 19-19, tre pari il conto delle mete. La partita si apre con due fiammate dei giallo neri che segnano prima con Kaine Robertson su un calcio a seguire di Khyam Apperley e poi con Gianmarco Amadasi, stavolta su invito al piede di Robertson. Grenoble accorcia le distanze sul finire del primo tempo con una segnatura al largo dell’estremo Nicolas, non trasformata. Il primo tempo che si chiude sul 12 a 5.

Nei primi 30 minuti della ripresa Viadana arranca sotto il ritmo degli ospiti: due infatti le mete transalpine: la prima al 58′ con l’apertura Michillet che trova un varco e segna in mezzo ai pali, al 66′ è l’estremo Nicolas a trovare la seconda meta personale su suggerimento del mediano di mischia Loree vicino al punto d’incontro a 5 metri dalla meta. Negli ultimi 10 minuti cambia la musica, il mischione giallonero domina in lungo e in largo, conquista tre calci di punizione consecutivi, i trequarti spostano il pallone al largo mantenendo il possesso e obbligando gli ospiti al fallo. Touches decisiva a 5 metri: tutti dentro, palla portata giù a due mani, Grenoble fa crollare, si riparte attraverso una serie infinita di pick and go e finalmente è Mirko Monfrino a portare la palla oltre la linea: 19 a 17, tutto lo stadio in piedi ad applaudire il coraggio dei gialloneri ed allo stesso tempo in apprensione per l’ultima trasformazione, decisiva, angolatissima. Parte Keanu Apperley e la spedisce al centro dei pali nel tripudio dello stadio.

Grande prestazione generale del Rugby Viadana, prima linea che si riscatta prontamente dopo la debacle di lunedì scorso contro Calvisano. Riccardo Cagna e Cenedese due sicurezze, Daniele Greco che si fa trovar pronto con una bella penetrazione nell’ultimo minuto di gioco ed infine una nota di merito al neo arrivato Paddy Ryan, un leone in campo a cinque giorni dallo sbarco a Viadana.

La Challenge Cup chiude la prima fase a gironi domenica 19 alle 13 ora britannica, in quel di High Wycombe, dove i viadanesi troveranno gli Wasps.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti