Commenta

Furto nella notte
al Mai Tai: via sigarette
per quasi 6mila euro

furto-maitai_ev

Nella foto il bar Mai Tai di Vicomoscano e il buco scavato dai ladri

VICOMOSCANO (CASALMAGGIORE) – La banda del buco probabilmente a Casalmaggiore non la si era ancora vista in azione. Ne ha fatto la prima esperienza il bar “Mai Tai” di Camillo Flisi che peraltro in fatto di furti anche di altro genere ha già fatto collezione, in particolar modo per quanto riguarda le sigarette, uno scatolone delle quali era stato rubato tempo fa mentre il gestore le stava scaricando dal baule dell’auto per portarle dentro al bar.

Anche il colpo dell’altra notte era mirato al tabacco consentendo ai malviventi di arraffare in maniera acrobatica ciò che loro faceva gola lasciando stare in questo caso le slot anche perchè conservate in una zona protetta da sistema d’allarme. I ladri, senza entrare nel locale, si sono introdotti passando dal retro dove hanno infranto un finestrello all’altezza della strada per penetrare in una cantina il cui solaio è alto mezzo metro. In quello spazio angusto è possibile transitarvi solamente strisciando sul ventre. In quella posizione qualcuno è riuscito a battere il solaio con un tubo di ferro fino e a farne crollare una parte di cemento e calce.

Attraverso lo stretto foro praticato sono giunti nello sgabuzzino dove erano immagazzinate le sigarette, rubandone una gran quantità per un valore che il titolare ha indicato in circa 6mila euro. I ladri avevano già attaccato il bar in numerose precedenti occasioni in una delle quali con un cavo d’acciaio attaccato alla loro macchina avevano tentato di staccare l’inferriata di una finestra svegliando una vicina che aveva dato l’allarme costringendo i malviventi alla fuga.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti