Commenta

Raffica di furti:
malviventi in azione
anche a Vicomoscano

carabinieri-donzelli-ev

Nella foto, Carabinieri in viale Mazzini: un falso allarme ha fatto scattare i controlli

VICOMOSCANO (CASALMAGGIORE) – Si tratta di un venerdì nerissimo per il comprensorio in fatto di furti. Non solo il territorio viadanese è stato nel mirino dei malviventi, bensì anche quello casalese. Nello specifico, la frazione Vicomoscano: in via Papa Giovanni XXIII, tra le ore 18 e le 19 di venerdì, i ladri hanno messo a segno due ‘colpi’ in altrettante abitazioni, mentre i residenti era o fuori di casa.

Orario e modalità dei furti sono molto simili a quelli compiuti a Buzzoletto: i ‘topi d’appartamento’ si sono introdotti nelle abitazioni forzando e rompendo una porta finestra, passando poi in rassegna le stanze delle case, lasciate sottosopra, e razziando preziosi e contanti. Difficile al momento quantificare il bottino: stando a quanto riferito dai Carabinieri di Casalmaggiore, intervenuti in seguito alla denuncia dei furti, dovrebbe trattarsi di una cifra vicina ai 2000 euro per quanto riguarda un’abitazione ed una altrettanto ingente per quanto concerne l’altra casa ‘visitata’. Ad agire, come lasciano intendere le indagini dell’Arma, potrebbe essere stata la medesima banda. Nella via non è passata inosservata la presenza di un’Audi, sparita dopo i due furti. Un’abitante di via Papa Giovanni XXIII avrebbe preso nota della targa del veicolo.

Tra gli obiettivi dei malviventi, anche altre abitazioni della zona in cui però è risuonato l’allarme. Sempre l’innesto di un dispositivo di sicurezza collegato alla Caserma dei Carabinieri di Casalmaggiore ha fatto scattare, sabato mattina intorno alle ore 7, una pattuglia di militari presso un’abitazione casalese di viale Mazzini, arteria stradale che conduce alla stazione Fs. Si è trattato di un falso allarme. Un sollievo soprattutto per uno dei componenti della famiglia che risiede in quella casa: un noto professionista di Casalmaggiore che proprio recentemente ha visto il suo studio preso di mira dai ladri.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti