Commenta

Giornata della Memoria
a Viadana 180 alunni
‘rapiti’ dal film “L’onda”

onda-memoria-viadana-ev

Nella foto, sopra gli alunni del Parazzi al ‘Vittoria’ e sotto una scena del film

VIADANA – Una scelta diversa, una proiezione “particolare” per dirla con l’assessore del comune di Viadana Sara Viscusi, premiata dall’attenzione dei ragazzi che si sono sentiti molti vicini ai protagonisti del film “L’Onda”, proposto al cinema teatro Vittoria in occasione della Giornata della Memoria 2014.

“Dopo vari incontri con le tre presidi degli istituti di Viadana – spiega Viscusi – abbiamo deciso di coinvolgere le classi terze della scuola media Parazzi, in accordo con la dirigente scolastica Maria Teresa Barzoni. Circa 180 ragazzi, sette classi insieme coi rispettivi insegnanti, hanno assistito alla proiezione di un film che guarda al dramma della Shoah in modo diverso rispetto ai classici ‘Schindler’s List’ o ‘Il Pianista’”. “L’onda”, di Dennis Gansel, è un film del 2008 che si ispira all’omonimo romanzo di Todd Strasser, a sua volta basato su un esperimento sociale: The Third Wave (La Terza Onda), avvenuto nel 1967 in California. “Una pellicola – illustra l’assessore Viscusi – che vede una classe impegnata in un esperimento particolare. Un’insegnante propone ai suoi alunni di instaurare in aula una sorta di regime dittatoriale. Un’esperienza intensa, vissuta con momenti tragicomici e con un finale drammatico”.

“Abbiamo deciso di non parlare direttamente di olocausto – prosegue Sara Viscusi -, di non mostrare campi di concentramento, camere a gas, bensì di affrontare in modo più ampio le caratteristiche del regime dittatoriale, provato nel film da una classe di ragazzi. La scelta è stata premiata dall’attenzione dei 180 alunni del Parazzi presenti al ‘Vittoria’ di Viadana, che hanno poi commentato il film in un’oretta di confronto post-proiezione e che continueranno ad approfondire le tematiche legate alla Shoah nel corso delle ore curricolari”.

Ad accogliere i ragazzi nel teatro viadanese, anche l’assessore all’Istruzione Nicola Federici. La mattinata è iniziata intorno alle ore 8,30, con l’introduzione di Sara Viscusi. La proiezione del film è terminata alle ore 10,30 ed è stata seguita dagli interventi degli studenti. Intorno alle 11,30 i ragazzi hanno fatto ritorno nelle rispettive aule per continuare a ragionare sugli spunti di riflessione proposti dalla Giornata della Memoria.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti