Commenta

Martignana, la polemica
politica entra
negli uffici comunali

martignana_ev

Nella foto, un recente consiglio comunale a Martignana

MARTIGNANA DI PO – Dopo i disagi legati alla Tares – calcoli errati e code per verifiche in municipio – a Martignana di Po non mancano le lamentele per la momentanea chiusura dell’ufficio anagrafe. A manifestare disappunto è il consigliere di minoranza nonché ex sindaco Domenico Fazzi: “I cittadini martignanesi sono stati privati per due giorni di un servizio essenziale, ufficio anagrafe, stato civile ed elettorale. Questo per un corso d’aggiornamento dell’addetta. Il problema è che all’ufficio segreteria ci sono due dipendenti e una sarebbe di troppo. Perché non metterla momentaneamente all’anagrafe? E soprattutto come mai ce n’è una di troppo? Non siamo a Casalmaggiore…”. A proposito di Casalmaggiore: “Abbiamo ricevuto anche noi la lettera del comune di Gussola che ci invita a prendere in considerazione l’unione con loro, Torricella, Cingia, Scandolara e Motta. Rigettiamo l’ipotesi e con essa quella di unirsi a San Giovanni. L’unica strada, per noi, porta verso Casalmaggiore”.

Quanto alla situazione dei dipendenti e delle code per il pagamento della Tares, il sindaco Alessandro Gozzi afferma: “Conosciamo le critiche delle minoranze, ma voglio ricordare che le code per il pagamento della Tares si sono esaurite, tanto che negli ultimi giorni ci sono stati pochi citadini agli sportelli”. Il 28 febbraio era il termine ultimo per pagare la terza rata, e molti hanno affermato di non adempiere entro la scadenza. “Noi stessi abbiamo consigliato i cittadini per i quali i conteggi erano da verificare di attendere, tanto essendo una tassa comunale non faremo pagare loro sanzioni, una volta verificato l’importo esatto”. Quanto alle unioni infine: “Il nostro gruppo non si è schierato, la decisione va ponderata ma soprattutto va condivisa. Non esiste in questo caso maggioranza e minoranza, è una scelta importante che prenderemo coinvolgendo tutto il paese”. Sabato mattina, 1 marzo, alle ore 12 si terrà una seduta del Consiglio comunale. In discussione solo due punti di carattere tecnico che coinvolgono tutti i comuni: l’acquisizione quote in Padania Acque e la variazione dello statuto con trasformazione in azienda speciale di Concass.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti