Commenta

Dopo Nadia Santini,
la chef migliore del mondo
sarà brasiliana

santini-rizzo-ev

Nella foto, a sinistra Nadia Santini a destra Helena Rizzo

RUNATE (CANNETO SULL’OGLIO) – Dal ristorante tristellato Michelin “Dal Pescatore”, di Runate di Canneto sull’Oglio, a San Paolo in Brasile: lo scettro di miglior chef donna del mondo passa dalle mani sapienti di Nadia Santini a quelle emergenti di Helena Rizzo, che insieme al marito Daniel Redondo guida la brigata del ristorante Manì.

Lunedì 28 aprile, nella serata di gala organizzata a Londra per i World’s 50 Best Restaurants Awards, il premio ‘Veuve Clicquot World’s Best Female Chef 2014’ assegnato dalla rivista inglese The Restaurant verrà consegnato alla chef brasiliana, nata a Porto Alegre 36 anni fa e con origini italiane. Helena Rizzo, che già a 18 anni lavorava part-time in cucina, ha doti non soltanto culinarie: per diversi anni ha sfilato come modella in passerella. Laureata in architettura la chef Rizzo ha oggi 35 anni e si è formata professionalmente in Italia e in Spagna, dove è entrata nella cucina de El Celler de Can Roca, eletto nel 2013 il miglior ristorante al mondo.

Dopo Anna-Sophie Pic nel 2011, Elena Harzak nel 2012 e la nostra Nadia Santini nel 2013, il premio di miglior chef donna del mondo sbarca in Brasile, nel lussuoso quartiere Jardim Paulistano di San Paolo.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti