Commenta

Canneto, le bambole
raccontate alle scuole
da Superti Furga

inaugurazione-canneto-museo4-ev

Nella foto uno dei momenti dell’inaugurazione del museo

CANNETO SULL’OGLIO – “La memoria di una comunità: il museo civico di Canneto sull’Oglio” è il titolo dell’intervento che il professor Ferdinando Superti Furga, discendente da quel Luigi Furga che a Canneto, intorno al 1880, fondò la storica azienda di bambole, svilupperà con i ragazzi delle classi 3° della Scuola Secondaria di primo grado di Canneto sull’Oglio ed Acquanegra sul Chiese, che si terrà in Sala Civica a Canneto giovedì 15 maggio, alle ore 10.15.

L’iniziativa nasce dall’invito formale che il Dirigente dell’I.C.C. di Canneto sull’Oglio, prof. Aurelio Ceriani, fece al professore Superti Furga in occasione della riapertura del Museo Civico lo scorso dicembre, Museo che ospita, appunto, la Collezione del giocattolo Giulio Superti Furga. L’intento è quello di raccontare ai ragazzi di oggi la storia delle decine di aziende di bambole e giocattoli attive a Canneto e nei paesi vicini – fra i quali il comune di Acquanegra sul Chiese – sino a qualche anno fa e, grazie ad esse, dello sviluppo economico e sociale che il paese ha conosciuto. I nostri ragazzi, infatti, oggi conoscono il Museo Civico, ma spesso ignorano i motivi per cui proprio a Canneto si trova una delle Collezioni del giocattolo più importante d’Italia.

Il curriculum del professor Ferdinando Superti Furga mette soggezione: infatti è “Professore emerito” di economia aziendale all’Università di Pavia, autore di un centinaio di pubblicazioni del settore, più volte chiamato a perizie per i Tribunali civili e penali di mezza Italia, presiede numerosi Collegi Sindacali di grandi Aziende italiane e molto altro ancora. Ma, soprattutto, è uno di quei Cannetesi extra-muros che torna sempre, e volentieri, nel proprio paese e di cui Canneto va giustamente orgoglioso.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti