Commenta

Anche il Rotary
al servizio dei
giovani di Cernobyl

cernobyl-rotary-ev

Nella foto, i bimbi di Cernobyl con il Rotary

CASALMAGGIORE/VIADANA – I ragazzi di Cernobyl ospiti delle famiglie viadanesi hanno ricevuto nei giorni scorsi un’altra testimonianza di solidarietà e amicizia. Oltre ad essere tenuti in seria considerazione dal punto di vista sanitario ed istruttivo con periodiche visite mediche e la frequentazione di corsi scolastici, sono stati ospiti di una conviviale rotariana. Una bella e cordiale cena organizzata alla Clochette di Solarolo Rainerio dal Rotary Club Casalmaggiore Oglio Po durante la quale sono state presentate le finalità di questa iniziativa. Un gesto di grande solidarietà portato avanti grazie alla collaborazione dell’Associazione Fiore di Viadana  che consente ad un nutrito gruppo di ragazzini della Bielorussia di trascorrere gratuitamente un mese in Italia a contatto con coetanei e le loro famiglie. Oltre all’aspetto culturale e sociale, alla base dell’iniziativa vi è un elemento estremamente importante che è quello di riuscire ad eliminare in un solo mese di permanenza una notevole quantità di effetti nocivi dall’organismo di questi giovani che ancora risentono delle gravissime radiazioni conseguenti all’esplosione del reattore di Cernobyl  avvenuta il 26 aprile del 1986.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti