Commenta

Una stagione di musica
e comicità in ricordo
della ‘signora Cavalca’

cavalca-zanicchi-zenith-ev

Nella foto, Severina Lodi Rizzini e il suo cinema Zenith

CASALMAGGIORE – L’estremo saluto in piazza Garibaldi, sulle note di Ennio Morricone e della colonna sonora di Nuovo Cinema Paradiso, è un amarcord di sole due settimane fa. Severina Lodi Rizzini, per tutti la “signora Cavalca”, che da decenni gestiva il Cinema Teatro Zenith di Piazza Garibaldi prima di spegnersi il 28 maggio ad un solo giorno dal 90esimo compleanno, vivrà ancora a lungo nella memoria dei casalesi anche grazie a chi è al lavoro per tenere in vita la sua sala di proiezione, negli ultimi anni sempre più prestata allo spettacolo dal vivo, ai concerti, alla danza. “Sarebbe bello intitolarle una stagione”: questa l’intenzione di Franco Frassanito, all’opera da mesi per organizzare una serie di appuntamenti su misura per le oltre mille poltrone del cinema Teatro Zenith.

“Dopo le anticipazioni riguardanti i Legnanesi, che suoneranno a Casalmaggiore il 17 ottobre e che in caso di sold out potrebbero anche dedicare alla città un bis il giorno successivo, abbiamo stretto l’accordo col comico Antonio Albanese, per il 21 novembre”. “Per dicembre – prosegue Frassanito – le trattative sono avviate per portare a Casalmaggiore un big della musica internazionale che per scaramanzia non voglio anticipare”. Poi, con l’anno nuovo, si pensa ad un ritorno alla comicità, un deja vu per Casalmaggiore: “Stiamo provando a riportare allo Zenith il duo Ale & Franz”. Non solo: “Potrebbero esserci altre date, come potrebbe invece fermarsi la stagione a tre soli appuntamenti. Tutto è in divenire e per ora non vorremmo sbilanciarci troppo”. Resta la bontà dell’iniziativa: “Per tenere vivo lo Zenith – chiosa Frassanito -, per tenere viva la memoria di chi lo ha fatto diventare un’istituzione maggiorina a tutti gli effetti, ovvero Severina Lodi Rizzini”. Per tutti, la ‘signora Cavalca’.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti