Commenta

Martignana, crolla
tetto di una cascina
Paura per vicine villette

cascinale-crollato_ev

MARTIGNANA DI PO – Un crollo improvviso, anche se forse prevedibile considerata l’incuria, ha fatto sussultare alcune famiglie di Martignana di Po, che vivono in via Po, vicino ad un capannone e ad un cascinale abbandonato. Il fatto è accaduto attorno alle 13.30 di domenica pomeriggio e per fortuna, a parte i danni strutturali all’edificio, non si sono registrati né feriti né coinvolti.

L’intervento dei Vigili del Fuoco di Cremona, coadiuvato anche dai carabinieri di Casalmaggiore, è stato utile per comprendere le cause del crollo (da imputare all’incuria dell’edificio) e per mettere in sicurezza la zona: nello specifico, a crollare è stato il banchessale vicino al cascinale e una parte del muro portante sia del magazzino per gli attrezzi agricoli, sia del cascinale abbandonato, che come detto è disabitato.

Qualche preoccupazione in più destavano invece le villette a schiera, che sorgono a dieci metri dal luogo del crollo, in particolare una delle abitazioni con una famiglia con quattro bambini piccoli: dopo avere controllato che non vi fossero perdite di gas o liquidi all’interno del capannone crollato, i Vigili del Fuoco di Cremona (intervenuti con l’autoscala dopo essere stati chiamati dai carabinieri) con perizia sono anche riusciti a controllare la spinta delle travi, che rischiava di fare pressione proprio sulla villetta. Per fortuna la zona è stata presto isolata proprio dai pompieri. E’ stata chiusa in particolare la strada secondaria che porta al capannone e al cascinale, edifici transennati per evitare che qualcuno possa entrare in zona, lasciando un piccolo passaggio esclusivamente per i residenti della villetta. Si attende ad ore un’ordinanza di messa in sicurezza da parte del sindaco Alessandro Gozzi.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti