Commenta

Laboratori cinesi
con lavoratori in nero
Blitz dei Cc a Sabbioneta

cc_ev

SABBIONETA – Lavoro in nero nei laboratori tessili gestiti da cittadini cinesi: è andato avanti per anni, ma nel primo pomeriggio (ore 14) di giovedì i carabinieri di Viadana, lavorando accanto al personale del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Mantova, hanno scoperto l’azione criminosa a seguito di controlli eseguiti a Sabbioneta.

Al termine di questi controlli, che hanno certificato il fatto che effettivamente parte del personale dei laboratori tessili lavorava in nero (sei in tutto le persone, la cui posizione non è stata regolarizzata), i militari hanno notificati due provvedimenti. In primis la sospensione dell’attività imprenditoriale verso gli stessi proprietari con la sanzione di 1950 euro per L. Z., 34enne cinese residente a Sabbioneta, che avrebbe impiegato quattro lavoratori in nero; in secondo luogo la sospensione dell’attività e una sanzione della stessa entità (1950 euro) verso Z. O., 44enne di origine cinese sempre di Sabbioneta, che avrebbe impiegato due lavoratori in nero.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti